soggiorni

Giappone Tour

  • GIAPPONE DELLE MERAVIGLIE
  • 11 Giorni - 10 Notti - Min. 2 Persone

Un itinerario che tocca le località più classiche del Giappone: città moderne ed antiche, villaggi di montagna, parchi, musei, edifici d'epoca. Un vero tuffo nel paese del Sol Levante, a cui si può abbinare un mini-tour di 2 notti.

  • Calendario Partenze


    2019
    1, 8, 15, 29 ottobre
    5, 12, 19, 26 novembre
    3, 10 , 21, 28 dicembre

    2020
    7 e 21 gennaio
    11 e 25 febbraio
    3, 10, 17, 21, 24, 28, 31 marzo
    4, 17, 11, 14, 21 e 28aprile
    5, 12, 19, 26 maggio
    2, 9, 16, 23, 30 giugno
    7, 11, 14, 28 luglio
    4, 11, 15, 18, 25 agosto
    1,8, 15, 22, 29 settembre
    6, 13, 20, 27 ottobre
    10, 24 novembre
    29 dicembre

    2021
    2 gennaio
    16 febbraio
    2,9,16,23,30 marzo
    3, 6, 13, 27 aprile

  • PRIMO GIORNO: TOKYO


    All’arrivo in aeroporto, dopo il controllo passaporti ed il ritiro dei bagagli, trasferimento a Tokyo, la capitale attuale.
    *Le camere sono disponibili dalle ore 15:00.
    Assistente in lingua italiana a disposizione dall’aeroporto fino in hotel per convalidare il JR Pass, per eventuali prenotazioni, informazioni e check-in una volta arrivati in hotel. Trasferimento aeroporto-hotel con i mezzi pubblici. Supporto telefonico per tutta la durata del soggiorno.

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: TOKYO
  • SECONDO GIORNO: TOKYO


    Intera giornata dedicata alla visita di Tokyo con guida in italiano.
    Visita al santuario shintoista Meiji Jingu e dell’antico e caratteristico quartiere di Asakusa, dove sorge il tempio Senso-ji del VII sec., il più antico della città, ed il lungo viale Nakamise-dori con i suoi tradizionali negozi. Passeggiata nel quartiere di Harajuku e visita al Tokyo Metropolitan Government Building, il maestoso edificio progettato da Kenzo Tange, dalla cui terrazza all’altezza di 202 metri si gode di una magnifica vista panoramica della mega città.quartiere di Harajuku e visita al Tokyo Metropolitan Government Building, il maestoso edificio progettato da Kenzo Tange, dalla cui terrazza all’altezza di 202 metri si gode di una magnifica vista panoramica della mega città.

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: TOKYO
  • TERZO GIORNO: TOKYO - NIKKO

    Intera giornata libera a disposizione.
    --- Tour opzionale --- Visita di Nikko*
    Alla scoperta di Nikko, immersa in un magnifico scenario naturale, dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Visita al santuario Tosho-gu(XVII sec.), mausoleo del grande Shogun Tokugawa Ieyasu, al santuario Futarasan e alla cascata di Kegon, una delle cascate più conosciute in Giappone.
    *I partecipanti del tour opzionale di Nikko dovranno convalidare il Japan Rail Pass da questo giorno.
    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: TOKYO
  • QUARTO GIORNO: TOKYO - KANAZAWA


    ****Il bagaglio verra? trasportato separatamente a Takayama a mezzo corriere**** Partenza per Kanazawa con il treno veloce SHINKANSEN ( in 2a classe) 2,5 ore ca.
    All’arrivo scoperta di Kanazawa, luoghi consigliati: il Parco Kenroku-en, considerato uno dei tre giardini più incantevoli del Giappone. L’antica dimora del samurai Nomura. Il mercato di Omicho Ichiba, lungo i suoi corridoi si susseguono pescivendoli, ristoranti e venditori di ogni genere. Il Nagamachi Yuzen-kan, in cui sono esposti splendidi kimono in seta Kaga Yuzen, tecnica tradizionale della zona.

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: KANAZAWA
  • QUINTO GIORNO: KANAZAWA - SHIRAKAWA-GO - TAKAYAMA


    Intera giornata senza assistenza. Pullman di linea tra Kanazawa/Shirakawa-go/Takayama (posti prenotati).
    Partenza in bus espresso per Shirakawa-go, il villaggio dalle caratteristiche case a tetto spiovente in paglia, gemellato con Alberobello e dichiarato Patrimonio Mondiale dell'Unesco. Si prosegue poi per Takayama sempre in bus espresso. Consigliamo una passeggiata nel quartiere di Sanmachi-suji, cuore del centro storico con le sue case caratteristiche trasformate in negozi artigianali e in una fabbrica di sakè.

    Pernottamento in RYOKAN Standard o Superior

    Località: SHIRAKAWAGO / TAKAYAMA
  • SESTO GIORNO: TAKAYAMA - NAGOYA - HIROSHIMA


    ****Il bagaglio verra trasportato separatamente a Kyoto a mezzo corriere****
    Intera giornata senza assistenza. Prima della partenza, si consiglia la visita dei mercatini mattutini e del Takayama Jinya, già residenza del signore del clan Kanamori e poi sede del governatore dell'antica provincia di Hida.
    Spostamento per Hiroshima via Nagoya con il Japan Rail Pass.
    Takayama - Nagoya (espresso JR 2,5 ore) - Hiroshima (SHINKANSEN JR 2,5 ore).

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: NAGOYA / HIROSHIMA
  • SETTIMO GIORNO: HIROSHIMA


    Intera giornata libera a Hiroshima. Consigliamo un giro sull'isola di Miyajima, alla scoperta del grande santuario di Itsukushima, attraversando in battello (coperto dal Japan Rail Pass) l'edificio templare, consistente in una serie articolata di strutture a palafitta (VI sec.), ed il torii, il portale d'ingresso al luogo sacro posto davanti alla costa. A Hiroshima invece, è possibile visitare il Museo della Pace e del Parco in Memoria della Pace con la Cupola della bomba atomica (Patrimonio Mondiale UNESCO).

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: HIROSHIMA
  • OTTAVO GIORNO: HIROSHIMA - HIMEJI - KYOTO


    Intera giornata senza assistenza. Partenza da Hiroshima per Kyoto con il Japan Rail Pass. Volendo si può fare tappa a Himeji (Hiroshima - Himeji 1 ora ca. con lo SHINKANSEN), dove si erge il castello di Himeji, denominato anche “castello dell'airone bianco”, finito di restaurare nel 2015. Dichiarato Patrimonio Mondiale UNESCO, non solo per la sua bellezza, ma anche perché raro esempio di struttura originale rimasta intatta fino ad oggi. Proseguimento per Kyoto (Himeji - Kyoto 1 ora ca. con lo SHINKANSEN).

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: KYOTO
  • NONO GIORNO: KYOTO


    Intera giornata dedicata alla visita di Kyoto con guida in italiano.
    Il tempio Kiyomizu-dera*, fondato nel 798 (gli edifici attuali sono ricostruzioni del 1633) e dintorni (Ninen-zaka e Sannen-zaka), il Ryoan-ji, con il suo giardino “zen” composto da pietra e sabbia, e il meraviglioso Kinkaku-ji (il padiglione d’oro), e al Sanjusangen-do, un edificio che custodisce 1.001 statue lignee di kannon.

    *Da marzo 2017, l’edificio potrebbe esser parzialmente coperto per restauro in corso.

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: KYOTO
  • DECIMO GIORNO: KYOTO - NARA - KYOTO


    Partenza da Kyoto per Nara con il treno regionale veloce.
    Intera giornata dedicata alla visita di Nara con guida in italiano. Visita del tempio Todai-ji, che custodisce il Grande Buddha, una delle statue bronzee più grandi del mondo, e del grande santuario shintoista Kasuga, circondato da circa 10.000 lanterne. Entrambi gli edifici si trovano nel parco di Nara, dove vivono numerosi daini in semi libertà. Ritorno a Kyoto con treno regionale fermandosi lungo la strada per ammirare gli infiniti portali rossi del Fushimi Inari Taisha. Rientro in hotel.

    Pernottamento in HOTEL Standard o Superior

    Località: KYOTO
  • UNDICESIMO GIORNO: OSAKA


    *Le camere sono disponibili fino alle 11:00.
    Trasferimento per l'aeroporto con i mezzi pubblici senza assistenza (biglietti non inclusi).

    Località: OSAKA
  • 11 GIORNI - 10 NOTTI - OGNI LUNEDI' DA TOKYO - Rif. 113
    _ Tokyo (3 notti), Kanazawa (1 notte), Takayama (Ryokan/ 1 notte), Hiroshima (2 notti), Kyoto (3 notti)
    - 10 colazioni, 1 cena
    - Assistente dall'aeroporto all'hotel in lingua italiana (giorno 1), guida in lingua italiana (giorni 2, 9, 10), supporto telefonico (numero di emergenza) per la durata del soggiorno
    - Japan Rail Pass 7gg (2nda classe) *disponibile con supplemento pass di classe superiore e durata maggiore
    - Autobus di linea tra Kanazawa - Shirakawa-go - Takayama (posti prenotati), Airport Limousine bus da hotel di Kyoto per Aeroporto di Kansai
    - Trasporto bagagli da Tokyo a Takayama e da Takayama a Kyoto(1 pz/pp)
    - Transfer dall'aeroporto di Tokyo in arrivo all'hotel di Tokyo con i mezzi pubblici

    GIAPPONE DELLE MERAVIGLIE

    € 1.700 quota a persona
    VOLI INTERCONTINENTALI QUOTE SU RICHIESTA
  • Potrebbero interessarti anche

    € 490

    Giordania - 5 GIORNI - 4 NOTTI

    GIORDANIA EXPRESS

    € 650

    Birmania - 7 notti - 8 giorni

    PERLE DI BIRMANIA

    € 670

    Indonesia - 4 NOTTI / 5 GIORNI

    ALLA SCOPERTA DI LOMBOK

    € 680

    Giordania - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    LE MERAVIGLIE DELLA GIORDANIA E IL MAGICO DESERTO

    € 750

    Vietnam - 6 GIORNI - 5 NOTTI

    IL VERO VIETNAM - VIVI COME I LOCALI

    € 760

    Birmania - 9 notti - 10 giorni

    BIRMANIA AUTENTICA

    € 815

    Cambogia - 7 notti - 8 giorni

    CAMBOGIA AUTENTICA

    € 940

    Thailandia - 5 GIORNI - 4 NOTTI

    THAILANDIA INSOLITA - PICCOLI GRUPPI IN BOUTIQUE H...

    € 1.020

    Sri Lanka - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    SRI LANKA AUTENTICO - VIVI COME I LOCALI

    € 1.140

    Guatemala - 13 giorni - 12 notti

    GUATEMALA ZAINO IN SPALLA - PER VIAGGIATORI INDIPE...

    € 1.300

    - 7 Giorni - 6 Notti

    MADAGASCAR - TOUR DEL SUD

    € 1.300

    Vietnam - 10 giorni - 9 notti

    VIETNAM MON AMOUR

    € 1.310

    Cambogia / Vietnam - 11 giorni - 10 notti

    PERLE DI VIETNAM & ANGKOR

    € 1.550

    Giappone - 10 GIORNI - 9 NOTTI

    SEMPLICEMENTE GIAPPONE

    € 1.590

    Oman / Emirati Arabi Uniti - 9 GIORNI - 8 NOTTI

    OMAN & DUBAI LA MAGIA DEL DESERTO

    € 1.685

    - 10 giorni - 9 notti

    LAOS & ANGKOR CAMBOGIA

    € 1.800

    Vietnam - 13 giorni - 12 notti

    VIETNAM + SAPA

    € 1.850

    Perù - 12 giorni - 11 notti

    PERU ON THE ROAD

    € 2.100

    Madagascar - 10 giorni / 9 notti

    MADAGASCAR - TSINGHI & BAOBAB

  • QUOTE A PERSONA (minimo 2 persone - massimo 16 persone) partenze condivise

    GIAPPONE DELLE MERAVIGLIE
    11 giorni / 10 notti    

     dal 01/01/2019 al 30/04/2021
    partenze a date fisse

    quota a persona in camera doppia

    da € 1.990 a € 3.100

    in base alla stagionalità

    quota solo tour

    Quota voli intercontinentali su richiesta.

    Le quote comprendono:

    • Tokyo (3 notti), Kanazawa (1 notte), Takayama (Ryokan/ 1 notte), Hiroshima (2 notti), Kyoto (3 notti) in struttura di categoria prescelta
    • 10 colazioni, 1 cena
    • Assistente dall'aeroporto all'hotel in lingua italiana (giorno 1), guida in lingua italiana (giorni 2, 9, 10), supporto telefonico (numero di emergenza) per la durata del soggiorno
    • Japan Rail Pass 7gg (2nda classe) *disponibile con supplemento pass di classe superiore e durata maggiore
    • Autobus di linea tra Kanazawa - Shirakawa-go - Takayama (posti prenotati), Airport Limousine bus da hotel di Kyoto per Aeroporto di Kansai
    • Trasporto bagagli da Tokyo a Takayama e da Takayama a Kyoto(1 pz/pp)
    • Transfer dall'aeroporto di Tokyo in arrivo all'hotel di Tokyo con i mezzi pubblici

    Le quote non comprendono:

    • Voli intercontinentali
    • Pasti/cene non indicati
    • Bevande ai pasti
    • Extra in genere
    • Mance
    • assicurazione annullamento facoltativa
    • Pacchetto “ZERO PENSIERI” € 55 a persona OBBLIGATORIO include: assistenza in viaggio, rimborso spese mediche (massimale € 10.000), garanzia bagaglio (massimale €500), ca Blocca prezzo (blocchiamo e garantiamo il prezzo concordato proteggendolo da eventuali adeguamenti valutari applicabili prima della partenza), Kit di Viaggio
  • Giappone - Informazioni Utili


    Note: DOCUMENTI E VISTI
    Per i cittadini italiani è necessario il passaporto in corso di validità. Non è richiesto nessun visto di ingresso per soggiorni inferiori a 90 giorni. In base alla nuova procedura di ingresso nel paese tutti i cittadini stranieri devono fornire, al momento dello sbarco, i propri dati biometrici (impronte digitali e fotografia facciale). Non è richiesta nessuna vaccinazione.
    VIAGGI ALL’ESTERO DI MINORI
    – La normativa sui viaggi all’estero dei minori varia in funzione delle disposizioni nazionali. Si consiglia di assumere informazioni aggiornate presso le ambasciate o i Consolati del Paese accreditati in Italia, presso la propria questura ed il proprio agente di viaggi; per i figli minori di genitori che viaggiano separatamente o separati legalmente o divorziati, siconsiglia di contattare le autorità competenti per la verifica della documentazione specifica richiesta;
    – Dal 26.06.2012 tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all’estero soltanto con un documento di viaggio individuale. Ne consegue che da quella data non sono più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori. Al contempo i passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.
    VALUTA
    i pagamenti si effettuano in Yen giapponesi (1 Euro = 132 yen circa). È possibile acquistare la valuta presso gli uffici di cambio in aeroporto, le banche, gli alberghi e nei grandi magazzini autorizzati. I contanti rappresentano ancora il mezzo di pagamento più comune soprattutto al di fuori delle grandi città. Le maggiori carte di credito sono accettate nei principali hotel e negozi. Le mance non sono diffuse e non vengono richieste.
    LINGUA
    – Giappone: la lingua ufficiale è il giapponese. Lo studio dell’inglese è obbligatorio nelle scuole superiori ma non molti lo parlano correntemente. Nei principali aeroporti, stazioni ferroviarie e della metropolitana si trovano indicazioni in caratteri latini.
    FUSO ORARIO
    Il Giappone è avanti di 8 ore rispetto all’Italia (7 durante l’ora legale in Italia). In Giappone non esiste l’ora legale.
    ELETTRICITÀ
    La corrente elettrica ha una tensione di 100 volt in Giappone e le spine più comuni sono quelle piatte (prese americane). È necessario un adattatore/ trasformatore. Nei grandi alberghi sono presenti prese di corrente a 110 e 220 volt.
    TELEFONO E INTERNET
    Il prrfisso telefonico internazionale del Giappone è 0081. Per chiamare dal Giappone all’Italia il prefisso internazionale è 0039. I telefoni pubblici sono diffusi. È possibile inoltre effettuare chiamate dagli alberghi. Il Giappone utilizza un sistema di telefonia mobile non compatibile con il sistema europeo, è consigliato pertanto rivolgersi al proprio gestore; è possibile affittare in loco i telefoni cellulari. Numerosi sono gli internet-point e gli hotel dotati di sistema wi-fi o LAN.

    SISTEMAZIONI ALBERGHIERE
    Di norma la camera prenotata viene assegnata dopo le ore 14.00 e deve essere liberata entro le ore 11.00. Le camere doppie prenotate tramite Hotelplan, salvo dove espressamente specificato, si intendono con due letti gemelli separati (“twin room”). Non tutti gli hotel dispongono di camere con letto matrimoniale e talvolta potrebbe essere richiesto il pagamento di un supplemento per questa tipologia di camera. In Giappone per camera tripla si intende di norma una sistemazione con due letti ad una piazza e mezza oppure un letto matrimoniale ed uno singolo, si sconsiglia quindi la sistemazione in tripla per 3 adulti. È doveroso segnalare che le dimensioni delle camere giapponesi sono abbastanza ridotte e non corrispondono ai canoni di altri paesi; la misura utilizzata è in “tatami” (1 tatami = 85×180 cm circa) e una camera base misura in media dagli 8 ai 10 tatami, rendendo la sistemazione poco confortevole..
    CUCINA – RISTORANTI
    La cucina giapponese è sorprendentemente varia ed utilizza quasi esclusivamente gli ingredienti di stagione. La qualità dei prodotti del mare, della carne e delle verdure è sempre alta. In Giappone vi sono ristoranti che si adattano a tutti i gusti ed a tutte le possibilità di spesa. Specie nei centri maggiori abbondano anche i ristoranti con cucina europea ed asiatica. I giapponesi cenano a partire dalle 18.00 e quindi, soprattutto nei piccoli centri, i ristoranti chiudono presto.
    CLIMA – QUANDO VISITARE IL PAESE
    Il Giappone si estende da nord a sud per 3.000 km per cui il clima varia a seconda della latitudine, da quello fresco e temperato dell’isola settentrionale di Hokkaido a quello sub tropicale dell’estremo sud di Okinawa. La maggior parte del paese ha un clima temperato e piovoso, simile a quello dell’Europa centrale. Le stagioni migliori per visitare il Giappone sono la primavera (aprile e maggio) e l’autunno (ottobre e novembre). I mesi di luglio ed agosto sono particolarmente caldi ed umidi. I principali periodi di festa sono il Capodanno (29 dicembre – 4 gennaio), la “settimana d’oro” (29 aprile – 5 maggio) e la settimana centrale di agosto (Obon). In questi periodi, aerei, treni ed alberghi sono spesso sovraffollati.
    ALBERGHI/PASTI
    La sistemazione negli hotel in stile occidentale è prevista in camere doppie “twin” di categoria standard con trattamento di solo pernottamento senza pasti (tranne dove diversamente indicato in ogni singolo itinerario). La sistemazione in “ryokan” (locande tradizionali giapponesi) può avvenire in strutture molto semplici, di livello inferiore agli hotel in stile occidentale dello stesso tour. Il nome degli hotel utilizzati viene confermato al momento della prenotazione; le sistemazioni possono essere soggette a variazione. I pasti, quando inclusi, si intendono in ristoranti giapponesi o in stile occidentale come indicato nel programma.
    MEZZI DI TRASPORTO
    Auto private/minibus/pullman o treni (diretti o superveloci in seconda classe con posti prenotati) come indicato nei programmi
    N.B.: le quote includono il trasporto di un bagaglio per persona. Durante i trasferimenti in treno i bagagli viaggiano separatamente dai clienti (trasporto su strada).
    VISITE ED ESCURSIONI
    In occasione di festività nazionali/religiose, chiusura di alcuni templi o musei, avverse condizioni climatiche o intenso traffico si potranno verificare parziali modifiche di programma.

    Località raggiunte dal tour

    Hiroshima
    Descrizione: Di fronte al Mare Interno, Hiroshima, la "Città della Pace", è la città più grande del Chugoku. Il bombardamento atomico del 6 agosto 1945 ha completamente distrutto tutti gli edifici nel centro della città, tranne quello che è ora conosciuto come la Cupola della bomba atomica di Hiroshima, oggi classificato patrimonio mondiale dall’Unesco come testimonianza delle devastazioni delle armi nucleari.

    Da vedere
    Il giardino Shukkeien
    Questo giardino di 4 ettari è stato progettato nel 1620 dal signore della regione, Nagaakira Asano. Si trova vicino al fiume Kyobashi, che fornisce l’acqua per allo stagno (ispirato al Lago Xihu in Cina) e alle cascate presenti.
    15 minuti a piedi o 5 minuti in autobus dalla stazione di Hiroshima.

    Museo d'arte di Hiroshima
    Inaugurato nel 1968, questo museo espone i lavori di pittori locali oltre ad opere provenienti da tutto il Giappone.

    Castello di Hiroshima
    Detto anche "Rijo" (il castello-carpa perché l’esterno, dipinto di nero, ricorderebbe una carpa nera), fu costruito nel sedicesimo secolo dal signore della regione, Mori Terumoto. Distrutto nel 1945, fu ricostruito identico nel 1958. Il mastio a cinque livelli funge ora da museo sulla storia e la cultura di Hiroshima e il castello e i suoi dintorni sono un parco pubblico. Dalla cima, i visitatori possono godere di una splendida vista sul porto di Hiroshima e l’isola di Miyajima oltre che di una vista panoramica su tutta la città.
    A 10 minuti di tram o di autobus dalla stazione di Hiroshima.

    Parco della Pace e i suoi monumenti
    Situato su un delta tra il fiume Ota e uno dei suoi affluenti, il Parco della Pace comprende in particolare il Museo della Pace, il Cenotafio del memoriale per le vittime della bomba atomica e la Cupola della bomba.
    A 15 minuti di tram o di autobus dalla stazione di Hiroshima; a 15 minuti a piedi dal castello di Hiroshima.

    Museo della Pace
    Cupola della bomba atomica
    Situata nell’epicentro dell’esplosione, dell’antica camera di commercio della città non resta che la struttura metallica. È l’unico edificio che rimane in memoria di questo avvenimento.
    Cenotafio del memoriale per le vittime della bomba
    Costruito dall’architetto Kenzo Tange, elenca le vittime della bomba e comprende l’epitaffio "Possano le anime qui riposare in pace, perché l’inferno non sia ripetuto".

    Museo d'arte di Hiroshima
    Questo museo espone un’incredibile collezione di arte moderna europea, impressionisti, Fauves, in particolare la scuola di Parigi.
    A 15 minuti di tram dalla stazione di Hiroshima; a 2 minuti a piedi dal castello di Hiroshima.

    Museo d’arte contemporanea della città di Hiroshima
    Situato nel Parco di Hiyajima, una collina piantata a ciliegi dalla quale si ha una splendida vista panoramica, il museo espone le opere di artisti posteriori alla Seconda Guerra Mondiale, giapponesi e stranieri.
    A 15 minuti di tram dalla stazione di Hiroshima.

    Crociera sui fiumi di Hiroshima
    Partendo da Kyobashi, proprio a valle della Cupola della bomba, queste crociere offrono una meravigliosa vista della città.
    A 15 minuti di tram dalla stazione di Hiroshima, a 3 minuti a piedi dalla Cupola della bomba.
    6 partenze al giorno tra le 10:30 e le 16:00. Crociere di circa 40 minuti.

    Kanazawa
    Descrizione: Un viaggio a Kanazawa è come tuffarsi per magia nel Giappone del periodo feudale. Le strade su cui si affacciano le case signorili, gli antichi quartieri del piacere, il castello e il magnifico giardino Kenrokuen, ne fanno una delle mete più affascinanti. Kanazawa è anche un vero e proprio scrigno dell’artigianato artistico: ci sono i kimono di seta Kaga-Yuzen, le ceramiche di Kutani e Ohi, le lacche Wajima trattate sia in foglia che in polvere d’oro, eccetera. Alla grande raffinatezza di questa città contribuiscono anche spettacoli assai prestigiosi di N?, come pure la famosa cucina tradizionale.

    Da vedere
    Santuario di Oyama
    Fu costruito nel 1599 in onore del primo signore della famiglia dei Maeda. La struttura della sua porta a tre livelli, in stile olandese e con vetrate nella parte superiore, ne fa un’opera di grande rilievo. La realizzazione di questa porta, che viene chiamata Shinmon, risale alla fine del XIX secolo.
    2 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Minamicho (a 10 minuti dalla stazione di Kanazawa).

    Residenze di samurai a Nagamachi
    Questa zona ha conservato intatta l’atmosfera tradizionale delle residenze dei samurai (bukeyashiki), alcune delle quali sono accessibili al pubblico. Unico nel suo genere, il quartiere, con le sue stradine acciottolate fiancheggiate da muri in misto di fango, cela dimore di lusso. La visita alla residenza Nomura è infatti irrinunciabile, per un tuffo nello stile di vita dei signori del Giappone tradizionale.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Korinbo (a 10 minuti dalla stazione di Kanazawa).
    Le informazioni di cui sopra sono valide per la residenza Nomura.

    Nagamachi Yuzen kan
    La tintura dei kimono di seta secondo la tecnica Yuzen è fra le più rinomate in Giappone. In questo museo è possibile non solo scoprire i segreti e ammirare begli esemplari, ma anche partecipare a un laboratorio di tintura, o semplicemente farsi fotografare abbigliati col tradizionale kimono.
    In prossimità della fermata dell’autobus Korinbo (a 10 minuti dalla stazione di Kanazawa).

    Parco del castello di Kanazawa
    Dell’originario castello costruito dal clan Maeda 400 anni fa, non sono rimasti che i giardini, la porta monumentale (Ishikawa-mon) e i bastioni, per quanto alcuni suoi edifici siano stati di recente ricostruiti in modo perfettamente identico. I giardini presentano dei muri in pietra unici in Giappone per la loro progettazione.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Kenrokuen-shita (a 13 minuti dalla stazione di Kanazawa).
    http://www.kagayuzen-club.co.jp/english/index.html

    Parco di Kenrokuen
    Considerato uno dei tre giardini più belli di tutto il Giappone, questo parco paesaggistico di 10 ettari è stato creato nel 1676. A quel tempo era il giardino esterno al castello di Kanazawa. Deve il suo nome di "Giardino dei sei elementi combinati" alle sue sei qualità: immensità, solennità, accurata progettazione, venerabilità, freschezza (per i corsi d’acqua che lo attraversano) e paesaggi incantevoli.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Kenrokuen-shita (a 13 minuti dalla stazione di Kanazawa).
    http://www.pref.ishikawa.jp/siro-niwa/kenrokuen/e/index.html

    Villa Seisonsaku
    Costruita nel 1863 per la madre del tredicesimo signore del clan Maeda, questa splendida villa situata a sud-est del parco di Kenrokuen ospita inoltre una ricca collezione di oggetti d’arte, tramandati dalla famiglia Maeda di generazione in generazione. Ad oggi è classificata come Bene Culturale d’eccezione.
    2 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Dewa-machi.
    http://www.seisonkaku.com/english/

    Museo dell’artigianato e di oggetti tradizionali
    (ceramiche Kutani, sete Kaga Yuzen, lacche di Wajima), sia gli strumenti e le tecniche utilizzate per la loro produzione.
    In prossimità della villa Seisonsaku e del parco di Kenrokuen.

    Museo delle Belle Arti della Provincia di Ishikawa
    Il museo espone le opere più belle dell’artigianato artistico e della pittura della Provincia di Ishikawa: alcune sono anzi classificate Patrimonio Nazionale o Beni Culturali d’eccezione.
    5 minuti a piedi da villa Seisonsaku. 5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Hirosaka.
    http://www.ishibi.pref.ishikawa.jp

    Museo Honda
    Gli oggetti d’arte, le armature e gli oggetti della vita quotidiana della famiglia Honda, il più grande vassallo del clan Maeda.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Dewamachi (a 20 minuti dalla stazione di Kanazawa).

    Museo d’Arte Contemporanea per il XXI secolo
    Inaugurato nel 2004, il Museo d’Arte Contemporanea di Kanazawa si è già affermato come un modello di riferimento in questo campo, presentando sia artisti giapponesi che stranieri.
    In prossimità del Municipio di Kanazawa, alla fermata dell’autobus Korinbo.
    http://www.kanazawa21.jp/en/

    Museo commemorativo Nakamura
    Un tempo antica residenza di un ricco distillatore di sake, l’edificio accoglie oggi una collezione di porcellane di Kutani e di utensili necessari per la cerimonia del tè, compresi alcuni pezzi classificati Beni Culturali d’eccezione. È inoltre possibile sorseggiare una tazza di tè verde in polvere (matcha) ammirando il giardino.
    Dietro il Museo delle Belle Arti della Provincia di Ishikawa

    Teatro N? della Provincia di Ishikawa
    Questo teatro tramanda dall’epoca di Edo la tradizione del N? della Scuola Kaga Hosho. Si svolgono rappresentazioni di nô alle 13:00 ogni prima domenica del mese (tranne ad agosto) e anche la seconda domenica dei mesi di aprile e settembre.
    Ingresso libero per la visita, ma si consiglia di informarsi allo (076) 264-2598.

    Giardino di Gyokusen-en
    Una pausa in questo giardino di stile Edo che si può ammirare, sorseggiando una tazza di tè verde in polvere (matcha), accompagnata con dei dolcetti.
    In prossimità della fermata dell’autobus Kenrokuen-shita.

    Tempio di Myoryuji
    Conosciuto anche sotto il nome di Tempio dei ninja, a Myoryuji si cammina tra scale a scomparsa, stanze nascoste, tunnel segreti, trappole e porte dal passaggio occultato.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Hirokoji (a 15 minuti dalla stazione di Kanazawa).
    È necessaria la prenotazione allo (076) 241-0888 (in Giapponese).

    Forno Kosen di ceramiche Kutani
    L’unico forno installato a Kanawaza propone al suo interno dimostrazioni di tutto il processo di creazione della ceramica Kutani. Ci si può anche cimentare nella decorazione di oggetti.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Nomachi (a 20 minuti dalla stazione di Kanazawa).

    Casa della geisha di Ochaya Shima
    L’antico quartiere di Higashi Chaya-machi, con le sue stradine fiancheggiate da case di geisha con finestre in listelli di legno e grandi porte, ha serbato intatta la sua atmosfera di quartiere del piacere. Casa di Shima, perfettamente conservata, è aperta al pubblico e può offrire spettacoli di musica dal vivo e di danza tradizionale di geisha.
    5 minuti a piedi dalla fermata dell’autobus Hashiba-cho (a 10 minuti dalla stazione di Kanazawa).

    Museo di Yasue della foglia d’oro
    La quasi totalità della produzione giapponese in foglia d’oro ha origine a Kanazawa. Qui vengono presentati gli oggetti lavorati a foglia d’oro insieme agli strumenti che servono per produrli.
    6 minuti a piedi dall’uscita ovest della stazione di Kanazawa.

    Mercato di Omi-cho
    170 commercianti di frutta e verdura, di pesce e di tutte le derrate alimentari si radunano in questo mercato coperto, quasi trecentenario. Una festa dei sensi in un luogo istituzionale della città di Kanazawa.
    10 minuti a piedi dall’uscita est della stazione di Kanazawa.

    Sorgenti termali di Yuwaku
    A 45 minuti dalla stazione di Kanazawa, prendendo l’autobus numero 12, si trova una rinomata stazione termale, piccolo villaggio ai piedi del Monte Ito. Ecco l’occasione per rilassarsi traendo benefico sollievo dalle sorgenti d’acqua calda di origine vulcanica.

    Kyoto
    Descrizione: Kyoto è stata la capitale del Giappone per più di un migliaio di anni ed è divenuta, nel corso di questi secoli, la culla di gran parte di ciò che il paese ha prodotto di più elaborato nel campo delle arti, della cultura, della religione o delle idee. Lo Shinkansen collega Tokyo a Kyoto in 2 ore e 40 minuti e la città è a 1 ora e 15 minuti dall’Aeroporto Internazionale del Kansai, vicino a Osaka.

    Nel centro di Kyoto, scoprirete il palazzo imperiale, la cui architettura è famosa per aver raggiunto la quintessenza della semplicità. (Da tener presente: è necessario effettuare una prenotazione presentando il passaporto 20 minuti prima dell’inizio delle visite guidate delle 10:00 o delle 14:00). Nei pressi del palazzo si trova il Castello di Nijo, dall’architettura più sontuosa, che fu la residenza dello shogun Tokugawa Ieyasu in occasione delle sue rare visite in città.

    Gion Corner, vicino a Shijo-Kawaramachi, è il luogo ideale per scoprire il teatro e le arti tradizionali. I ristoranti vecchio stile, decorati con gusto squisito, contribuiscono a creare l’atmosfera raffinata che emana dal quartiere. Nel settore di Higashiyama, il Tempio di Sanjusangendo si distingue per le 1001 statue d’oro ligneo di Kannon, la dea della misericordia. Il Tempio di Kiyomizu è famoso per la sua spettacolare struttura su palafitte di legno, a strapiombo su una valle incantevole, con una magnifica vista sulla città. Il Tempio di Ginkaku-ji, le il Padiglione d’Argento, deve la sua fama sia alla sua architettura affascinante, sia ai suoi giardini minimalisti.
    La Villa Imperiale di Katsura, situata nei quartieri ovest di Kyoto, è considerata il fiore all’occhiello dell’architettura e dell’arte paesaggista giapponesi. La Villa Imperiale di Shugakuin è stata costruita nel XVII secolo dallo shogunato dei Tokugawa per fungere da ritiro per l’Imperatore Go-Mizuno. Per visitare questi due siti occorre ottenere un permesso da parte dell’Agenzia della Casa Imperiale. Attenzione, l’autorizzazione può richiedere più di una settimana. Presentate le vostre domande nel più breve tempo possibile.

    Arashiyama, a 20 minuti di treno dal centro di Kyoto, conta un gran numero di templi e botteghe. Potete godervi facilmente la visita a piedi o in bicicletta, e farete una passeggiata stupenda nei giorni di bel tempo.
    È a ovest di Kyoto che si trova l’eldorado dei turisti : i Templi di Kinkaku-ji e di Ryoanji. Il brillante Kinkaku-ji, soprannominato il Padiglione d’Oro, offre un notevole contrasto con il Ryoan-ji, il cui giardino di pietre, costituito di rocce e sabbia bianca, incarna la semplicità stessa.


    Nagoya
    Descrizione: Quarta città del Giappone e capoluogo della provincia di Aichi, Nagoya si trova nel cuore del Giappone centrale, in una delle più importanti aree economiche e industriali del Paese. La città si è sviluppata nel corso del XVI secolo grazie al fondatore della dinastia di shogun Tokugawa, Ieyasu Tokugawa, attorno al castello che fu la residenza fortificata di suo figlio. Il castello è stato abitato dai discendenti fino alla Restaurazione di Meiji del 1868. Inoltre, Nagoya ha dato i natali ad altre figure di spicco della storia giapponese, come Nobunaga Oda o ancora Hideyoshi Toyotomi, i diretti predecessori di Ieyasu Tokugawa nel processo di unificazione del Paese. Oggi, ricca del suo passato e delle sue vestigia, la città è il simbolo del dinamismo economico del Paese con i suoi musei industriali, i suoi centri commerciali e la sua gigantesca stazione ferroviaria, soprannominata dagli abitanti Mei-eki.

    Da vedere

    Castello di Nagoya
    Questo castello è un bellissimo esempio architettonico dei primissimi castelli dell’età moderna (XVI secolo). Distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, è stato ricostruito nella sua forma originale nel 1959. Il mastio, alto 48 metri, si sviluppa su sette piani ed è sormontato da una coppia di kinsachi (animale mitico con la testa di tigre e il corpo di una carpa o un delfino). I kinsachi, ricoperti d’oro zecchino, sono l’elemento che più lo contraddistingue. All’interno del mastio è stato allestito un museo che espone i tesori fortunosamente sfuggiti a un incendio durante la guerra; l’ultimo piano è adibito a piattaforma di osservazione. Il museo ospita 1047 dipinti a soffitto e dei fusuma-e (dipinti su porte scorrevoli), tutti classificati come Beni Culturali d’eccezione. Si sono potuti salvare dal disastro perché facenti parte, in origine, di una delle vicine case del signore locale.
    10 minuti di autobus dalla stazione di Nagoya, fermata Nagoyajo Seimon-Mae.
    http://www.nagoyajo.city.nagoya.jp/13_english/

    Torre della televisione di Nagoya
    Dalla piattaforma di osservazione installata in questa torre di metallo alta 180 metri, si gode di una magnifica vista panoramica delle Alpi giapponesi a nord e della baia di Ise a sud. Sotto la torre si stende un grande parco, molto popolare fra gli abitanti di Nagoya in quanto luogo di passeggiate.
    5 minuti a piedi dalla stazione di Sakae (Linea Higashiyama) o dalla stazione di Hisaya-Odori (linee Meijo o Sakuradori).

    Noritake-no-mori, giardini di Noritake
    Avviata sul finire del XIX secolo, la manifattura di porcellane Noritake ha conosciuto grande e rapida fama, soprattutto per quanto riguarda l’esportazione. La sede storica di questa ditta è stata adattata per accogliere i visitatori. Vi si possono osservare tutte le fasi di fabbricazione della porcellana Noritake, che vanno dalla miscelazione dell’argilla con altri materiali alla pittura delle decorazioni, passando per il calco, la vetrinatura e la cottura. Un museo espone pezzi antichi e preziosi della porcellana Noritake.
    5 minuti a piedi dalla stazione Kamejima (linea Higashiyama).

    Museo d’arte Tokugawa
    Edificato nel 1935 sul sito di una casa dei Tokugawa, il museo accoglie circa 10000 documenti scritti da antichi imperatori, oltre che armature, elmi, sciabole, oggetti rari e preziosi, scritti e dipinti di personaggi famosi, eccetera. Ma il pezzo forte di questo museo è una serie di 43 dipinti del Genji Monogatari Emaki (rotoli dipinti del Racconto del Genji), classificati come Tesori Nazionali. Risalenti agli inizi del XII secolo, sono troppo fragili per essere esposti in modo permanente, ma è possibile conoscerli a fondo grazie a riproduzioni di alta qualità e a diversi video, inoltre si organizzano mostre temporanee degli originali.
    20 minuti in autobus dalla stazione di Nagoya (fermata Tokugawaen Shindeki); 10 minuti a piedi dalla stazione JR Ozone (linea Chuo).
    http://www.tokugawa-art-museum.jp/english/

    Santuario di Atsuta
    Fondato nel II secolo ricostruito nel 1935, è uno dei più importanti in Giappone dal momento che ospita il Kusanagi-no-Mitsurugi, una sciabola leggendaria (letteralmente "sciabola che fende l’erba"), che costituisce una delle tre insegne imperiali insieme allo specchio Yata-no-Kagami, conservato presso il Santuario di Ise, e il gioiello Yasakani-no-Magatama, conservato presso il Palazzo Imperiale di Tokyo. Questi oggetti simboleggiano la sacralità della funzione imperiale e possono essere visti soltanto dall’imperatore e da alcuni sacerdoti. Non sono in esposizione e non è disponibile nessuna loro riproduzione, né fotografica né di altro tipo. Tuttavia, sono visibili molti altri oggetti di valore nel Tesoro del santuario.
    3 minuti a piedi dalla stazione di Jingu-mae (linea Meitetsu Honsen); 7 minuti a piedi dalla stazione di Jingu-nishi (linea Meijo); 8 minuti a piedi dalla stazione di JR Atsuta.
    http://www.atsutajingu.or.jp/en/intro/

    Tempio di Nattaiji
    Costruito nel 1904, questo tempio è piuttosto recente, ma ospita una statua di bronzo contenente le ceneri del Buddha donata dal re del Siam. È inoltre famoso per la vista panoramica che, dai fianchi della collina Kakuozan, offre sulla città e le zone circostanti.
    2 minuti a piedi dalla stazione di Kakuozan (linea Higashiyama).

    Museo di Belle Arti di Nagoya-Boston
    Questo museo, affiliato al museo di Belle Arti di Boston, del quale espone collezioni ed eventi, propone al pubblico giapponese sia esposizioni di artisti europei e americani che di arte giapponese.
    5 minuti a piedi dalla stazione di Kanayama (linee JR e Meitetsu).
    http://www.nagoya-boston.or.jp/english/eng1.htm

    Museo delle tinture shibori di Arimatsu Narumi
    Lo shibori è un’antica tecnica di tintura a riserva tuttora molto apprezzata in Giappone. Alcune mostre presentano le diverse tecniche e la loro storia nonché i tessuti e le tinte dei kimono. Vengono inoltre organizzati laboratori e dimostrazioni.
    5 minuti a piedi dalla stazione di Arimatsu (linea Meitetsu Honsen).
    http://www.shibori-kaikan.com/kaikan-e.html

    Osaka
    Descrizione: Il Castello di Osaka risale alla fine del XVI secolo e fu costruito da Toyotomi Hideyoshi, il signore della guerra che soggiogò il Paese. Incendiato e ricostruito a più riprese, il castello domina oggi, in posizione centrale, un grande parco di 6 ettari molto amato dagli abitanti della città, che vengono qui a passeggiare quando fioriscono i ciliegi, in primavera.

    Da vedere

    Museo delle monete
    Più di 4.000 oggetti storici vi sono esposti: documenti, monete giapponesi e straniere, eccetera. Durante la stagione dei ciliegi in fiore una parte del giardino è aperta al pubblico.
    10 minuti a piedi dalla stazione di Osaka Tenmangu sulla linea Tozai.
    http://www.mint.go.jp/eng/index.html

    Castello di Osaka
    Al centro di un grande parco si erge il Castello di Osaka, simbolo della potenza e della storia della città. Nella torre principale sono illustrati numerosi reperti storici, tra cui uno paravento che rappresenta la "Guerra d’estate di Osaka" e un diorama sulla vita di Toyotomi Hideyoshi. La torre offre anche una veduta spettacolare sulla città. Lo yagura (torretta) e i muri in blocchi di pietra colossali risalgono al periodo Tokugawa.
    Stazione di Tanimachi 4-chome sulle linee Chuo e Nagahori Tsurumi-ryokuchi, oppure stazione di Osakajo Koen sulla linea JR Osaka Loop.
    http://www.osakacastle.net/english/

    Centro internazionale per la pace di Osaka
    Attrezzature per insegnare alle giovani generazioni la lezione degli orrori della guerra e l’importanza della pace.
    10 minuti a piedi dalla stazione di Morinomiya sulla linea JR Osaka Loop.
    http://www.peace-osaka.or.jp/

    Museo di storia di Osaka
    Il decimo piano è una riproduzione parziale del palazzo Naniwanomiya, del periodo Nara del VII secolo. Gli altri piani sono un’introduzione ai quasi 1500 anni di storia della città di Osaka, con riproduzioni in dimensioni reali, modelli, mostre di oggetti, proiezioni video, eccetera.
    Stazione di Tanibachi 4-chome (uscita 9) sulle linee Nagahori Tsurumi-ryokuchi e Chuo.
    http://www.mus-his.city.osaka.jp/eng/index.html

    OBP (Business Park di Osaka)
    Vicino al Castello di Osaka sorge un centro d’affari con molti grattacieli, che incorpora non solo uffici, ma anche alberghi, ristoranti, negozi e sale da concerto.
    Stazione di Osaka Business Park sulla linea Nagahori Tsurumi-ryokuchi.

    Shirakawago
    Descrizione: Adagiati nel cuore delle montagne, Shirakawa-go e Gokayama sono tranquilli villaggi attraversati da un fiume e circondati da campi di riso. Grazie alle case tradizionali costruite in stile gassho-zukuri, questi villaggi sono stati dichiarati nel 1995 Patrimonio mondiale dell’umanità. La caratteristica principale di queste case di legno è il tetto di paglia spiovente triangolare, simile nella forma a delle mani congiunte (gassho), necessario per far fronte al peso della neve, abbondante in questa regione. Si tratta di case di ampie dimensioni, lunghe 18 metri e larghe 10, a quattro piani, in cui convivono diverse generazioni. L’ultimo piano è tradizionalmente destinato all’allevamento dei bachi da seta.

    Da vedere

    Villaggio di Shirakawa-go
    Ogni stagione infonde al villaggio un aspetto diverso: neve e case illuminate in inverno, ciliegi in fiore in primavera, alberi rosso scarlatto in autunno, senza dimenticare la spettacolare esercitazione anti-incendio dell’ultima domenica di ottobre, durante la quale il villaggio viene annaffiato da potenti getti d’acqua. Un osservatorio costruito nel castello di Ogimachi offre un bel panorama sul villaggio.
    Esiste la possibilità di alloggiare in una delle case in stile gassho-zukuri; il villaggio ospita infatti 25 minshuku e 14 ryokan aperti proprio in questo tipo di abitazioni.

    Museo all’aperto del villaggio in gassho-zukuri
    25 case abbandonate in stile gassho-zukuri sono state spostate e aperte al pubblico allo scopo di offrire una visione della vita tradizionale. In alcune di queste case, è possibile assistere a dimostrazioni e partecipare a laboratori di arti tradizionali, come ad esempio di tintura o di tessitura, o di scoprire le tecniche di fabbricazione della soba (pasta di grano saraceno).
    Fermata autobus: Ogimachi-Jinjamae.

    Cartiera giapponese di Gokayama
    Gokayama è un centro di fabbricazione della carta tradizionale giapponese. È possibile raccogliere più informazioni su questa fabbricazione nei laboratori del villaggio.

    Takayama
    Descrizione: Situato nel nord della provincia di Gifu, Takayama è un antico borgo feudale noto per le sue vecchie case di legno, allineate e uniformi in altezza, che conferiscono alle strade un aspetto di ordine e bellezza. La città è nota anche per il festival che si tiene ogni anno in primavera e in autunno. Il festival risale al XVI secolo ed è uno dei tre festival più grandi e belli del Giappone. Durante il festival, la città è attraversata da grandi carri fiammeggianti, i quali offrono agli spettatori un’ammirevole sintesi della bellezza dell’artigianato della regione.

    Da vedere

    San-machi Suji
    Il centro della città vecchia di Takayama è un luogo vivace. Le tre principali vie di San-machi Suji sono strette e piene di negozi di oggetti tradizionali, di botteghe artigiane, osterie e birrerie (contraddistinte da una palla di aghi di cedro penzolante all’esterno). Ci sono anche molti ristoranti che offrono specialità locali o negozi di antiquariato specializzati in arti popolari antiche. In tutto il quartiere sono presenti numerosi piccoli musei, ospitati in edifici tanto interessanti da visitare quanto le mostre stesse. È possibile inoltre osservare i depositi dei grandi carri utilizzati per il famoso Festival di Takayama in primavera e in autunno.
    15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Mercati del mattino
    I mercati di Takayama Jinja e di Miyagawa sono molto famosi a Takayama. Ogni mattino, le mogli dei contadini dei villaggi circostanti vi giungono con i loro prodotti freschi (ortaggi e fiori). Le varie produzioni scandiscono lo scorrere delle stagioni nelle montagne che circondano la città.
    10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.
    Dalle 7:00 a mezzogiorno.

    Museo delle arti popolari di Kusakabe
    Situato sulle rive del fiume Miyagawa, questo museo è un superbo esempio dell’architettura tradizionale di Takayama
    17 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.
    http://www.kusakabe-mingeikan.com/ (sólo en japonés)

    Casa Yoshijima
    Vicino al museo delle arti popolari di Kusakabe, si trova un’altra casa tradizionale, contraddistinta però da uno stile diverso, più intimo. Ricostruita nel 1908, ricalcando scrupolosamente la struttura originaria, presenta il meglio dell’artigianato locale applicato a una casa di mercanti.
    17 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Museo dell’inro
    Gli inro, scatoline per pillole finemente decorate, e i netsuke per appenderle alla cintura, sono annoverati tra gli oggetti d’arte più belli del Giappone. Nel museo sono esposti circa 300 inro rari, così come paraventi e lacche dei periodi Momoyama ed Edo.
    20 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Mostra dei carri del festival
    I visitatori che non possono essere a Takayama durante le feste autunnali e primaverili troveranno qui quattro degli undici grandi carri colorati utilizzati durante la processione. I carri sono classificati importanti beni culturali.
    25 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Mostra della Cerimonia della danza del leone
    La danza del shishi, il leone mitico, si ritrova in numerose feste giapponesi, specialmente in quelle del centro e del nord del paese. Quelle della regione di Hida, nei pressi di Takayama, sono considerate particolarmente interessanti. In questo museo, situato nel quartiere di Sakura-machi, sono esposte oltre 800 maschere del leone così come tamburi e altri oggetti legati alle feste.
    20 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Museo delle lacche
    Un’importante collezione di lacche shunkei, una delle forme di artigianato più rappresentative di Takayama. Sono in esposizione più di 1000 oggetti, appartenenti a un periodo che va dal XVII secolo ai giorni nostri, e sono presentate le varie tecniche di produzione.
    15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Museo delle arti popolari di Fujii
    Questo museo ospita una collezione privata di arte popolare del Giappone, della Cina e della Corea. La porta di ingresso è stata costruita sul modello di quella del castello di Takayama.
    10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Museo di storia locale
    Questo museo ospita una vasta collezione di oggetti legati al vecchio artigianato e alle tradizioni della regione. L’edificio stesso ha un centinaio di anni. Tra gli oggetti in esposizione figurano sculture in legno di Enku, un monaco buddista che ha creato statue religiose dal particolare stile rustico, e di antiche ceramiche trovate durante gli scavi compiuti nella regione.
    15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Museo delle arti popolari di Hirata
    Questo museo è interessante sia per gli oggetti esposti, legati alla vita dei commercianti di Takayama, sia per l’edificio che lo ospita, una bella casa di mercanti costruita nel 1897.
    10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Museo Archeologico
    Questo museo è interessante anche per la sua architettura. Situato nella parte più antica della città, San-machi Suji, era di proprietà di un vassallo del signor Kanamori e presenta insoliti dettagli strutturali che suggeriscono la presenza di ninja.
    15 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Dimora storica dei governatori (Takayama Jinya)
    Sede del governo locale dal tempo in cui Takayama era sotto l’amministrazione del clan Kanamori, è l’unico edificio di questo genere in Giappone. Fu costruito nel 1615 e gestito dalle autorità feudali fino al XIX secolo, quando passò sotto il controllo del governo locale. Gli edifici attuali furono ricostruiti nel 1816. Simile a un palazzo su piccola scala, questo tipo di edificio è sostenuto da muri spessi e presenta un imponente portone di ingresso.
    10 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.
    http://www.pref.gifu.lg.jp/English/tourism/takayama/

    Tempio di Hida Kokubunji
    Originariamente costruito nel 746 dall’imperatore Shommu come uno dei templi provinciali dedicati alla pace della regione, è il tempio più antico di Takayama. Il tempio originale, tuttavia, è stato bruciato in un incendio, e ora l’edificio più antico è quello principale, risalente al XVI secolo. Tra i tesori del tempio figurano una spada preziosa, che apparteneva alla famiglia Heike, e statue in legno del periodo Heian che rappresentano Yakushi Nyorai e Kannon.
    5 minuti a piedi dalla stazione di Takayama.

    Tempio di Shorenji
    Questo tempio domina la città e in origine si trovava a Shirakawago. Fu trasportato qui nel 1960 a causa della costruzione di una diga. L’edificio principale, risalente al 1504, è considerato un eccellente esempio del periodo Muromachi, e si dice che sia stato costruito a partire da un unico, gigantesco cedro.
    10 minuti a piedi da San-machi Suji.

    Parco di Shiroyama
    Il parco è stato creato sul vecchio sito del castello di Takayama. Il castello fu costruito nel 1590 dal signor Kanamori, ma fu completato soltanto sedici anni dopo. Si possono ancora notare le sedi delle fondazioni del torrione originario e alcune pareti. Il parco è famoso per la sua lussureggiante vegetazione. In primavera, i ciliegi in fiore sono particolarmente belli. Dal parco, si gode di un bel panorama delle Alpi giapponesi.
    15 minuti a piedi da San-machi Suji.

    Higashiyama Teramachi
    Tredici templi e cinque santuari sono allineati lungo una spianata circondata d’alberi. Tutti i tempi sono contraddistinti da un’architettura interessante e contengono molte belle statue e altri tesori d’arte. Visitando Higashi Teramachi, si capisce perché Takayama viene definita "la piccola Kyoto".
    20 minuti a piedi da San-machi Suji.

    Tokyo
    Descrizione: L’area metropolitana di Tokyo ospita un quarto della popolazione giapponese, 12 milioni di anime che vivono ai confini della città.

    Il Palazzo Imperiale, che una volta era il Castello di Edo, è ancora protetto dai profondi fossati scavati originariamente. Delle splendide porte e delle antiche torri di guardia punteggiano le mura a intervalli regolari. Il Nijubashi, un elegante ponte a due archi, conduce all’ingresso principale, aperto al pubblico in alcune occasioni. Il Giardino Orientale (Higashi Gyoen) era, una volta, occupato dal mastio originale. I fiori e le fioriture abbelliscono il giardino in ogni stagione, rendendolo un luogo di relax ideale.
    Il Marunouchi Building, un punto di riferimento storico più comunemente soprannominato "Maru Biru" domina l’uscita della stazione di Tokyo e si affaccia sul quartiere di Marunouchi. Costruito nel 1923, l’edificio ha riaperto nel settembre 2002, offrendo su 36 piani, un complesso di ristoranti, negozi e uffici.

    Una passeggiata di una decina di minuti vi condurrà a Ginza, famosa in tutto il mondo per l’eleganza dei suoi negozi e per le luci multicolori delle sue insegne al neon. Il Teatro di Kabuki-za è a pochi passi.
    Allontanandovi dalla vivacità di Ginza e di Yuraku-cho, dirigetevi verso lo spazioso quartiere di Ueno, dove vi attende il Parco di Ueno, il più grande della capitale. Dall’inizio del mese di aprile, il giardino si trasforma in un paradiso di ciliegi in fiore, che inonda la vegetazione con un delicato rosa pallido e attira una folla di escursionisti e gitanti. Il parco, disseminato di numerosi musei di diverso tipo, costituisce un ampio centro artistico e culturale.

    Se avete voglia di una fuga nel passato di Tokyo, non c’è nulla che possa competere con il quartiere di Asakusa. Le numerose strade isolate e strette, sono fiancheggiate da vecchie case e botteghe che vendono oggetti tradizionali, dai kimono ai pettini fatti a mano. Il Tempio di Kannon d’Asakusa, il cui perimetro brulica di commercianti, è il luogo ideale per fare provvista di souvenir.
    Shinjuku, nella parte ovest e alla moda della città, combina bar popolari e discoteche rumorose con grandi magazzini e negozi che vi proporranno uno shopping raffinato e sofisticato. In questo quartiere affaccendato, il Parco Nazionale di Shinjuku Gyoen vi sembrerà un’oasi di pace. Nelle vicinanze, nel quartiere di Hatsudai, sorge il complesso del Tokyo Opera City, che ospita tra le sue mura un’opera di grande imponenza.

    Shibuya, vicino al tranquillo Santuario Meijijingu e a Harajuku e Aoyama, i quartieri alla moda, è il luogo sognato da coloro che desiderano fare acquisti e distrarsi. Molto frequentato, soprattutto dai giovani alla moda della capitale, Shibuya è il centro dove transitano tutte le innovazioni tokyote in base alle quali si diffonde stabilmente la "cultura giovanile". Sempre qui si sono stabilite l’avanguardia della moda e dell’arte internazionale, facendone la loro vetrina. Sedersi in un caffè all’aperto e sorseggiare un drink assistendo all’insolita sfilata dei passanti, è un piacere al quale vi sarà difficile resistere.
    Odaiba, costruita su un terreno bonificato nel porto di Tokyo, è uno dei punti nevralgici della capitale. Un centro commerciale sempre in fermento e il parco divertimenti di Joypolis attirano una folla di visitatori, alcuni dei quali vengono anche per fare un giro sulla ruota panoramica. Si tratta della ruota più alta del mondo, è l’emblema del luogo ed è particolarmente apprezzata dalle giovani coppie. Sedute nelle loro navicelle chiuse, quando cala la sera, hanno una visione magica della città illuminata.

    Feste ed eventi
    Dezomeshiki 6 gennaio Tokyo
    Festa Kamakura Dalla seconda alla terza domenica di aprile Presso il santuario Tsurugaoka Hachimangu a Kamakura Festa di Yayoi-matsuri Dal 13 al 17 aprile
    Nikko Kanda Matsuri Metà maggio Presso il santuario Kanda Myojin (Tokyo)
    Shunki Reitaisai 17 e 18 maggio Presso il santuario Toshogu de Nikko
    Sanja Matsuri a Asakusa Terzo venerdì, sabato e domenica di maggio Presso il santuario Asakusa (Tokyo)
    Sanno Matsuri Metà giugno Presso il santuario Hie-jinja (Tokyo)
    Fuochi d’artificio sul fiume Sumida Ultimo sabato di luglio
    Tokyo Reitaisai Dal 14 al 16 settembre
    Kamakura (Kanagawa) Ikegami Honmon-Ji Oeshiki Dal 11 al 13 ottobre
    Tokyo Shuki Taisai (festa d’autunno) 17 ottobre Presso il santuario Toshogu (Nikko)
    Mostre di crisantemi Metà ottobre - metà novembre Presso il santuario Meiji e il tempio Asakusa Kannon (Tokyo)
    Processione di signori feudali 3 novembre Yumoto Onsen (Kanagawa)
    Tori-no-Ichi Metà novembre Tokyo
    Hagoita-ichi (Festa delle racchette) Dal 17 al 19 dicembre Presso il tempio Senso-ji (Tokyo)

Condividi su: