soggiorni

Uganda Tour

  • UGANDA TOUR RESPONSABILE
  • 18 Giorni - 17 Notti - Min. 2 Persone

Tour incredibile dell'Uganda, per esplorare i suoi parchi naturalistici, visitando anche le missioni, i progetti sociali, i produttori del caffè, le comunità pastoraliste, i Batwa, I produttori del the, la conservazione della natura e degli animali.

  • PRIMO GIORNO: Entebbe

    Al vostro arrivo all’aeroporto di Entebbe, sarete accolti dal nostro rappresentante e trasferiti in hotel per il pernottamento in BB, Lake Victoria View Guest House / Carpe Diem Guest House. BB

    Località: ENTEBBE
  • SECONDO GIORNO: – Kampala - Ssezibwa Falls – Foresta di Mabira

    Dopo la colazione, partenza in direzione di Jinja. Prima sosta si farà alle cascate Ssesibwa, sito tradizionale della religione animista, dove la leggenda narra della presenza di spiriti quali l’acqua (Mukasa), della caccia (Ddungu), dell’arcobaleno (Musoke) e fertilità. Una camminata guidata vi condurrà a esplorare e conoscere il posto. Pranzo.
    Nel pomeriggio si procede per la foresta di Mabira, simbolo della battaglia civile per la protezione delle foreste in Uganda. Organizziamo una camminata naturalistica in questo tratto di foresta tropicale dalla ricca biodiversità in termini di alberi, volatili, mammiferi quali molte specie di scimmie.
    Cena e pernottamento al Rain Forest Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è di circa 2 ore, 80 km su strada asfaltata.

    Località: KAMPALA / SSEZIBWA FALLS / MABIRA FOREST
  • TERZO GIORNO: Sorgenti del Nilo / Cascate Sipi

    Dopo la colazione, breve trasferimento a Jinja, la capitale del regno del Busoga, che si trova sul Lago Vittoria dove visiterete le sorgenti del Nilo con una escursione in canoa. Altri siti culturali a Jinja sono il palazzo del regno del Busoga a Bugembe.
    Pranzo e trasferimento a Mbale e al Monte Elgon, la regione più importante in Uganda per la produzione del caffé, dove si coltiva la qualità Arabica Bugisu AA a un’altitudine media di circa 2000 metri. Mbale è la città capitale del popolo Bagisu. Qui negli anni dispari avvengono le cerimonie rituali delle circoncisioni dei giovani maschi nel periodo tra Agosto e settembre. Cena e pernottamento al Mount Elgon Hotel. Pensione Completa Nota: Il percorso odierno è di circa 2 ore e mezza, 130 km su strada asfaltata.

    Località: MONTE ELGON
  • QUARTO GIORNO: Cascate Sipi / Caffè Bugisu del Monte Elgon

    Dopo la colazione, si visitano i punti panoramici per vedere le cascate Sipi del Monte Elgon (OPZIONALE: camminata per vedere alcuni dei tronconi delle cascate Sipi). L’attività principale della giornata è la scoperta della coltivazione, raccolta e lavorazione del caffè. Lavorete accanto ai piccoli contadini e imparerete come si raccoglie il caffè. Organizzeremo queste attività con il supporto della Cooperativa del Caffè di Kyagalani di Budadiri, che possiede anche una pianta per la lavorazione del caffè (nel caso di non disponibilità, sceglieremo un’altra opzione simile).
    Cena e pernottamento al Mount Elgon Hotel. Pensione Completa

    Località: MONTE ELGON
  • QUINTO GIORNO: Mbale – Gulu

    Il viaggio in Uganda prosegue a Nord in direzione del parco di Murchison Falls. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio si arriva a Gulu, la capitale della regione degli Acholi, attraverso la strada che passa da Kumi, Soroti e Lira. Si arriva presso la sede dei missionari Comboniani Good Samaritans of Gulu, con cena e pernottamento Comboni Good Samaritans of Gulu. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è di circa 350 km e 7 ore, su strada asfaltata.

    Località: PARCO NAZIONALE DELLE CASCATE MURCHISON / GULU
  • SESTO GIORNO: Gulu regione degli Acholi

    Al mattino dopo la colazione, si visitano i progetti della missione dei Comboniani, tra cui la cooperativa delle donne disabili che lavorano alla sartoria e alla produzione di artigianato locale. Si può lavorare assieme alle donne per imparare nuove abilità. Nota: oggi è possibile organizzare un pranzo speciale assieme alle donne della comunità dei Comboniani di Kirombe sulla base della tradizionale cucina Africana della regione.
    Gulu è la capitale del popolo degli Acholi. Visiterete il sito del forte di Samuel Baker a Patiko, fondato nel 1872 dall’esploratore Samuel Baker. Visiterete poi il famoso ospedale di Santa Maria Lacor, uno dei più importanti ospedali in Uganda, che fu aperto dai missionari comboniani e poi sostenuto dalla fondazione italiana Corti. Cena e pernottamento al Comboni Good Samaritans of Gulu. Pensione Completa

    Località: GULU
  • SETTIMO GIORNO: Parco Nazionale delle Cascate Murchison

    Dopo la colazuione, si prosegue il viaggio per il Parco Nazionale di Murchison, arrivando in tempo per il pranzo. Nel pomeriggio si organizza il vostro primo safari fotografico. Murchison Falls è il più grande parco nazionale dell’Uganda e dal punto di vista geologico l’aspetto importante è che qui il fiume Nilo incontra la depressione della Rift Valle Albertina creando lo spettacolo delle cascate Murchison attraverso un canion roccioso.
    Cena e pernottamento al Pakuba Lodge / Bwana Tembo Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è di circa 190 km e 3 ore.

    Località: PARCO NAZIONALE DELLE CASCATE MURCHISON
  • OTTAVO GIORNO: Parco Nazionale Cascate Murchison

    Dopo la colazione, organizzeremo un safari fotografico presto al mattino per esplorare la savanna del parco di Murchison fino al delta del Nilo sul Lago Alberto. Potrai vedere qui elefanti, leoni, bufali, giraffe, antilopi d’acqua e di bosco, iene e raramente il leopardo. Pranzo.
    Nel pomeriggio partirai per un’escursione in battello sul Nilo fino alla base delle cascate di Murchison. E’ incredibile la concentrazione di vita animale selvaggia lungo il Nilo, con la presenza di coccodrilli, ippopotami, una varietà di volatili tra cui l’aquila pescatrice, il martin pescatore, i pellicani, le oche egiziane. Terminerete l’escursione con una camminata fino alla sommità delle cascate di Murchison.
    Cena e pernottamento al Budongo Eco-Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è di circa 1 ora e mezza.

    Località: PARCO NAZIONALE DELLE CASCATE MURCHISON
  • NONO GIORNO: La foresta di Budongo e gli scimpanzè

    Dopo la colazione, organizziamo un trekking nella foresta di Budongo per vedere gli scimpanzè. La foresta di Budongo è la seconda più grande in Uganda con 790 chilometri quadrati di superficie e ospita una popolazione di scimpanzè, ovvero questa specie di grande primate in pericolo di estinzione che ancora oggi è endemica delle foreste tropicali lungo la geografia della Rift Valle Albertina. Questa camminata è un’attività di eco-turismo che ha lo scopo di favorire la protezione di queste specie ed è resa possibile dal lavoro storico dell’associazione Jane Goodall Institute - che si occupa appunto della protezione degli scimpanzè – assieme alla National Forestry Authority. La guida vi spiegherà meglio gli aspetti della conservazione e le caratteristiche degli scimpanzè.
    Dopo il pranzo, incontrerete la comunità limitrofa alla foresta grazie all’associazione Kapega, con cui visiterete i villaggi locali. Cena e pernottamento vicino a Hoima, al Bugoma Jungle Lodge / Hoima Cultural Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è di circa 80 km e 1 ora fra strade non asfaltate.

    Località: BUDONGO FOREST
  • DECIMO GIORNO: Foresta di Bugoma - Fort Portal

    Dopo la colazione, si procede il viaggio lungo il Lago Alberto per la foresta di Bugoma. Con i suoi 410 KM quadrati di estensione, Bugoma ospita gli scimpanzè e gli endemici mangabi Ugandesi. Inoltre è oggetto di un nostro intervento di “conservazione” attraverso l’Associazione per la Conservazione della Foresta di Bugoma. Puoi sostenere l’iniziativa “Chimpanzee Go!” che ha l’obiettivo di raccogliere fondi da destinare alla riforestazione di zone degradate; il sostegno al vivaio di alberi autoctoni tropicali e alla protezione diretta della foresta attraverso il progetto di pattugliamento privato “Chimp T-Rap Patrol” avviato nel 2017.
    Nel 2016 l’Associazione si è battuta contro l’intenzione di deforestare circa il 30% della foresta naturale per fare spazio alla canna da zucchero. Le attività di eco-turismo contribuiscono a riaffermare la protezione di questo ecosistema. Pertanto, oggi organizziamo una camminata naturalistica e si potrà inoltre piantare un albero per contribuire direttamente al rimboschimento.
    Pranzo lungo il percorso e si prosegue fino ai piedi dei monti Rwenzori fino alla regione dei laghi craterici Kasenda. Si arriva per la cena e il pernottamento alla Kluges Farm Guest House / Lodge Bellavista. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è abbastanza lungo, circa 5 ore su strade non asfaltate.

    Località: BUGOMA FOREST
  • UNDICESIMO GIORNO: Fort Portal - Rwenzori

    Oggi potrete scegliere una fra le seguenti attività: la prima, visitare la produzione del caffè ai piedi dei Monti Rwenzori; secondo, fare un circuito in bicicletta fra punti panoramici nella zona di Fort Portal; terzo, fare una camminata di montagna ai piedi dei monti Rwenzori, tra le case del popolo dei Bakonjo. Pranzo in ristorante o al sacco a seconda del programma.
    Cena e pernottamento al Ihamba Safari Lodge / Lodge Bellavista. Pensione Completa

    Località: RUWENZORI
  • DODICESIMO GIORNO: Parco Nazionale Queen Elizabeth

    Presto al mattino organizziamo un safari fotografico nel parco del Queen Elizabeth e un’attività di ecoturismo ovvero l’esperienza di Kasoga, dove si organizza una escursione guidata in canoa sul Lago George e si vista il villaggio culturale della comunità dei pescatori Basongora di Hamukungu. Pranzo al lodge. Nel pomeriggio organizziamo una escursione in battello dalla penisola di Mweya lungo il canale Kazinga, uno dei siti naturalistici più popolari in Uganda per la presenza di animali e volatili. Inoltre vedrete molti animali che si abbeverano alle acque del canale, tra cui ippopotami e coccodrilli. Breve spostamento nella zona di Ishasha, per la cena e il pernottamento al Ishasha Jungle Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il percorso odierno è di circa 2 ore, circa 100 km su strade asfaltate.

    Località: PARCO NAZIONALE DELLA REGINA ELISABETTA
  • TREDICESIMO GIORNO: Ishasha – Parco Nazionale di Bwindi Impenetrabile

    Dopo la colazione, safari fotografico nel settore sud del parco Queen Elizabeth, Ishasha. Potrete con un pò di fortuna fare la ricerca dei cosiddetti “leoni che si arrampicano sugli alberi”, che si vedono durante il giorno sugli alberi di Ficus mentre si riposano. In questa savana ci sono poi molti bufali, elefanti, antilopi topi. Dopo il pranzo, proseguimento per il Parco Nazionale di Bwindi, ovvero si esce dalla zona della Rift Valley Albertina risalendo le montagne che ricoprono la zona Sud dell’Uganda. Cena e pernottamento al Nkuringo Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il trasferimento di oggi dura circa 5 ore su strade non asfaltate di montagna

    Località: PARCO NAZIONALE IMPENETRABILE DI BWINDI
  • QUATTORDICESIMO GIORNO: Trekking dei gorilla

    Al mattino OPZIONALE entrerete nella foresta del parco di Bwindi Impenetrabile per il trekking dei gorilla di Montagna. L’attività comincia alle 8 del mattino e viene guidata dai rangers del parco in gruppi di massimo 8 persone ciascuno. Occorre portare con sè il pranzo al sacco del lodge e abbastanza acqua in quanto non è prevedibile il tempo che ci si impiega a condurre questa attività nella foresta di montagna. Questa attività di eco-turismo beneficia sia la protezione dei gorilla sia le comunità limitrofe al parco attraverso un meccanismo di distribuzione di parte delle entrate delle vendite dei permessi, oltre a generare lavoro come per esempio quello dei “portatori” che aiutano durante lo svolgimento dei trekking.
    Dal censimento dei gorilla effettuato nel 2012, si stima che a bwindi ci siano circa 400 gorilla di montagna.
    In alternativa, oggi organizziamo la Nkuringo Walk nella foresta di Bwindi (supplemento).
    In serata, organizziamo una festa con i ragazzi del centro Nkuringo Bright Future, con un barbeque e bevendo insieme.
    Cena e pernottamento al Nkuringo Lodge. Pensione Completa

    Località: PARCO NAZIONALE IMPENETRABILE DI BWINDI
  • QUINDICESIMO GIORNO: Il Batwa Trail - Kitanga

    L’attività di oggi è il Batwa Trail ovvero la camminata nella vicina foresta di Echuya per riscoprire le tradizioni dei Batwa Pigmei. L’attività vi consente di conoscere le ricche tradizioni del popolo dei Batwa Pigmei, antichi abitanti delle foreste. Questo progetto genera un reddito per i Batwa, i quali si sono impoveriti da quando sono stati estromessi dalle foreste protette, in tal modo sostenendo la loro scolarizzazione e la salute. Imparerete a conoscere le piabnte medicinali, visiterete la tipica casa di paglia, la raccolta del miele e le danze tradizionali.
    Nel pomeriggio proseguirete per la missione di Kitanga, che si trova tra Bwindi e Kabale, una bellissima zona rurale circondata da verdi colline. Cena e pernottamento alla Kitanga Guest House. Pensione Completa

    Località: KITANGA
  • SEDICESIMO GIORNO: Missione di Kitanga

    La missione di Kitanda è un bell’esempio di quante cose si possano fare per migliorare le condizioni di vita della popolazione rurale quando gli sforzi vengono bene coordinati e ben gestiti. Potrete parlare con le persone della missione nei vari progetti in corso, oltre a passare del tempo con la gente del posto. Potrete vedere e imparare sulle coltivazioni tipiche, l’allevamento degli animali, la vita tipica del popolo Bakiga. Potrete anche visitare la scuola elementare, l’ospedale, il piccolo parco industriale, la cassa di risparmio.
    Cena e pernottamento alla Kitanga Guest House. Pensione Completa

    Località: KITANGA
  • DICIASSETTESIMO GIORNO: Missione di Kitanga

    Dopo la colazione, si arriva nella regione centrale dell’Uganda, l’Ankole, dove si trovano le caratteristiche mucche dalle corna lunghe Ankole e i pastori Banyankole. Dopo il pranzo, organizziamo un incontro con una famiglia di pastori per fare esperienza della vita del posto e provare i lavori tipici quali la mungitura, la produzione del formaggio (ghee), l’allevamento. Cena e pernottamento presso Mpogo Lodge. Pensione Completa
    Nota: Il trasferimento di oggi dura circa 3 ore su strade asfaltate, circa 250 km

    Località: KITANGA
  • DICIOTTESIMO GIORNO: Entebbe

    Dopo la colazione, si fa rientro a Entebbe. Pranzo lungo il percorso. Riservato al trasferimento dall’Aeroporto di Entebbe. Mezza Pensione
    Nota: Il percorso odierno è di circa 4 ore, circa 300 km su strade asfaltate.

    Località: ENTEBBE
  • Al momento non ci sono offerte per questo tour

    Potrebbero interessarti anche

    € 490

    Giordania - 5 GIORNI - 4 NOTTI

    GIORDANIA EXPRESS

    € 650

    Birmania - 7 notti - 8 giorni

    PERLE DI BIRMANIA

    € 670

    Indonesia - 4 NOTTI / 5 GIORNI

    ALLA SCOPERTA DI LOMBOK

    € 680

    Giordania - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    LE MERAVIGLIE DELLA GIORDANIA E IL MAGICO DESERTO

    € 750

    Vietnam - 6 GIORNI - 5 NOTTI

    IL VERO VIETNAM - VIVI COME I LOCALI

    € 760

    Birmania - 9 notti - 10 giorni

    BIRMANIA AUTENTICA

    € 815

    Cambogia - 7 notti - 8 giorni

    CAMBOGIA AUTENTICA

    € 940

    Thailandia - 5 GIORNI - 4 NOTTI

    THAILANDIA INSOLITA - PICCOLI GRUPPI IN BOUTIQUE H...

    € 1.020

    Sri Lanka - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    SRI LANKA AUTENTICO - VIVI COME I LOCALI

    € 1.140

    Guatemala - 13 giorni - 12 notti

    GUATEMALA ZAINO IN SPALLA - PER VIAGGIATORI INDIPE...

    € 1.300

    - 7 Giorni - 6 Notti

    MADAGASCAR - TOUR DEL SUD

    € 1.300

    Vietnam - 10 giorni - 9 notti

    VIETNAM MON AMOUR

    € 1.310

    Cambogia / Vietnam - 11 giorni - 10 notti

    PERLE DI VIETNAM & ANGKOR

    € 1.550

    Giappone - 10 GIORNI - 9 NOTTI

    SEMPLICEMENTE GIAPPONE

    € 1.590

    Oman / Emirati Arabi Uniti - 9 GIORNI - 8 NOTTI

    OMAN & DUBAI LA MAGIA DEL DESERTO

    € 1.685

    - 10 giorni - 9 notti

    LAOS & ANGKOR CAMBOGIA

    € 1.700

    Giappone - 11 GIORNI - 10 NOTTI

    GIAPPONE DELLE MERAVIGLIE

    € 1.800

    Vietnam - 13 giorni - 12 notti

    VIETNAM + SAPA

    € 1.850

    Perù - 12 giorni - 11 notti

    PERU ON THE ROAD

    € 2.100

    Madagascar - 10 giorni / 9 notti

    MADAGASCAR - TSINGHI & BAOBAB

  • QUOTE A PERSONA (minimo 2 persone)

    UGANDA TOUR RESPONSABILE

    18 giorni - 17 notti

    dal 1/11/2018 al 31/12/2019
    quote a persona in camera doppia

    a partire da € 4.500

    solo tour

     VOLI INTERNAZIONALI QUOTE SU RICHIESTA

    LE QUOTE INCLUDONO:

    • Visti d’ingresso in Uganda USD 50 previa autorizzazione on-line
    • Attività opzionali: trekking dei gorilla EURO 700 per persona; Nkuringo Walk EURO 140 per persona; trekking delle cascate Sipi EURO 20 per persona.

    • Alcolici e bibite, mance, servizio di lavanderia
    • Pacchetto obbligatorio “Zero pensieri” € 95 a persona include: assistenza in viaggio, rimborso spese mediche(massimale € 15.000), garanzia bagaglio (massimale € 1.000), cause di Forza maggiore (massimale € 2.000), annullamento del viaggio fino a € 10.000 per persona per motivi documentabili e fino al giorno prima della partenza, Blocca prezzo (blocchiamo e garantiamo il prezzo concordato proteggendolo da eventuali adeguamenti valutari applicabili prima della partenza), Kit di Viaggio.
  • Uganda - Informazioni Utili


    Descrizione: DOCUMENTI D’INGRESSO
    E’ necessario il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di partenza e con almeno due pagine bianche obbligatorie. In Uganda il visto d’ingresso è ottenibile all’aeroporto di Entebbe al costo di usd 50 se singolo ingresso e usd 100 se doppio ingresso ed occorrono 4 foto tessera.

    VACCINAZIONI E PRECAUZIONI SANITARIE
    Consigliata la profilassi contro la malaria. Le informazioni sul tipo di profilassi possono essere richieste alla Asl locale. I passeggeri che arrivano con il volo diretto dall’Europa non hanno bisogno della vaccinazione contro la febbre gialla. Diventa invece obbligatoria qualora provenissero da un paese dove la febbre gialla è endemica. Si consiglia di stare poco esposti al sole, portare copricapo e occhiali da sole, creme solari ad alta protezione ed eventuali rimedi per le scottature. Oltre ai medicinali di uso personale portare repellenti contro insetti.

    CLIMA
    Il paese gode in genere di un clima temperato, con temperature medie che si aggirano attorno ai 21/26 gradi. Il periodo più caldo va da dicembre a febbraio, mentre le stagioni più umide vanno da aprile a maggio e da ottobre e novembre.

    MONETA
    In Uganda la moneta ufficiale è lo scellino ugandese: 3.400 scellini equivalgono a circa € 1.

    Non esistono restrizioni valutarie, ma la valuta portata deve essere dichiarata all’aeroporto di arrivo. La dichiarazione valutaria e tutte le ricevute di cambio devono essere conservate poiché dovranno essere riconsegnate al momento della partenza. Si consiglia di cambiare piccole somme di denaro poiché essendo vietata l’esportazione della moneta locale non è possibile riconvertire tale valuta in dollari. L’utilizzo delle carte di credito è limitato.

    Preghiamo gentilmente voler prendere nota che nei Paesi dell’Africa orientale, nelle strutture, nei negozi e negli aeroporti NON vengono accettati Dollari in banconote di vecchia matrice, ma solamente banconote coniate dopo l’anno 2000.

    TELEFONATE
    Le chiamate internazionali, in genere molto costose, si possono effettuare senza eccessive difficoltà dagli alberghi delle principali città; i lodge nei parchi sono invece collegati solo via radio, di conseguenza la copertura GSM esiste solo nelle grandi città.

    ELETTRICITÀ
    La corrente elettrica è da 220/230 Volts. Consigliamo di munirsi di un adattatore per prese di corrente a lamelle piatte (tipo inglese). Segnaliamo che durante la notte in alcune strutture alberghiere viene tolta la corrente.

    LINGUA
    La lingua ufficiale è l’inglese, oltre al kiswahili e al lugana.

    ABBIGLIAMENTO
    Per il trekking in Uganda si raccomanda un abbigliamento consono: sono necessari pantaloni lunghi, un paio di guanti da giardiniere e scarponcini alla caviglia. Si consiglia inoltre una giacca impermeabile tipo K-way.

    FOTOGRAFIA E VIDEO
    Per fotografare i gorilla la macchina fotografica deve essere sprovvista di flash. Segnaliamo inoltre che tutte le strutture alberghiere in Uganda (eccetto Kampala) utilizzano generatori elettrici, pertanto è abbastanza difficile ricaricare le batterie degli apparecchi fotografici e telefonici (alcuni lodge offrono questi servizi con un costo extra). Sempre per la stessa ragione è consigliabile munirsi di torcia elettrica.

    SAPENDO CHE…
    Uganda, un paese tutto da scoprire: l’Uganda, definita la perla d’Africa, riaperta da poco al turismo, è consigliata a chi ama i paesaggi incontaminati, la natura possente e i primati. Le strutture alberghiere non sono molte, ma quelle esistenti sono in linea con lo stile europeo e la cucina è buona. Le distanze tra una località e l’altra sono molte lunghe, le strade sono per la maggior parte sterrate e possono verificarsi imprevisti lungo il tragitto (forature di gomme, ecc). Bisogna munirsi di molta pazienza, che viene però compensata dalla gentilezza e disponibilità della popolazione e dalle bellezze naturalistiche. Le guide e gli autisti parlano solo inglese, pertanto è indispensabile avere una buona conoscenza della lingua. La visita ai gorilla consente di vedere da vicino uno degli ultimi habitat naturali al mondo: i gorilla di montagna. L’escursione viene effettuata a piedi all’interno della foresta e il percorso ha durata variabile (dalle 2 alle 6 ore), compatibilmente con gli spostamenti degli animali. Il trekking è abbastanza impegnativo, ma non richiede sforzi eccessivi (è importante essere in buona salute generale e possedere un minimo livello di allenamento fisico). Una volta avvistati i gorilla, il tempo a disposizione è di un’ora, dopodiché si procede alla discesa. Non sono ammessi bambini al di sotto dei 15 anni. È importante infine sapere che, in caso di indisposizione fisica, seppur lieve (raffreddore, influenza, ecc) i ranger potrebbero vietare la visita, in quanto potrebbe essere messa a rischio la salute dei primati. I permessi per visitare i gorilla sono pochi ed il costo è elevato e una volta acquistati non possono essere più annullati. Dato l’esiguo numero degli stessi, il viaggio verrà confermato e costruito in base al giorno previsto per la visita.

    VIAGGI ALL’ESTERO DI MINORI
    La normativa sui viaggi all’estero dei minori varia in funzione delle disposizioni nazionali. Si consiglia di assumere informazioni aggiornate presso le ambasciate o i consolati del paese accreditati in Italia, presso la propria questura ed il proprio agente di viaggi; per i figli minori di genitori che viaggiano separatamente o separati legalmente o divorziati, si consiglia di contattare le autorità competenti per la verifica della documentazione specifica richiesta;

    – Dal 26.06.2012 tutti i minori potranno viaggiare in Europa e all’estero soltanto con un documento di viaggio individuale. Ne consegue che da quella data non sono più valide tutte le iscrizioni dei minori sul passaporto dei genitori. Al contempo i passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori rimangono validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza.

    MANCE
    Sono ben gradite e servono ad assicurarsi un servizio migliore. È consuetudine offrirle a metà o fine servizio agli autisti, camerieri e tassisti.

    TRAFFICO AEREO
    I tour operator non sono responsabili della gestione del traffico aereo e pertanto non possono effettuare interventi risolutivi per questo tipo di problematiche. Ricordiamo inoltre che in funzione dei regolamenti di sicurezza aeroportuali è vietato al nostro personale accedere alle aree dedicate agli imbarchi. Tale limite restringe di fatto la nostra assistenza entro l’area addetta al check-in.

    VILLAGGI E ALBERGHI
    L’assegnazione delle camere è soggetta a normative delle strutture stesse. Generalmente le camere sono disponibili dalle 12 circa e devono essere lasciate libere entro le 10. Spesso non esistono camere triple e vengono assegnate camere doppie con terzo letto aggiunto o branda.

    PARK FEES
    Sono ingressi ai parchi quotati come da disposizioni locali governative in vigore al momento della stampa del catalogo e potrebbero subire adeguamenti in corso di validità.

    FUSO ORARIO
    La differenza di fuso orario è di 2 ore in più rispetto all’Italia quando da noi è in vigore l’ora solare; tale differenza si riduce di 1 ora durante il periodo dell’ora legale.

    Località raggiunte dal tour

    Budongo Forest
    Descrizione: Un'esperienza incredibile. La foresta di Budongo è spettacolare. Il trekking per avvistare gli scimpanzè è facile essendo il terreno pianeggiante.

    Entebbe
    Descrizione: Entebbe è una città dell'Uganda, già capitale del protettorato britannico dell'Uganda fino all'indipendenza nazionale. Si trova su una penisola sulla costa settentrionale del Lago Vittoria, nel Distretto di Wakiso, circa 35 km a sudovest di Kampala.

    Gulu
    Descrizione: Gulu è una città dell'Uganda. È la seconda città del Paese, per popolazione, contando circa 150 000 abitanti ed è il capoluogo del distretto omonimo nella Regione Settentrionale

    Kampala
    Descrizione: Kampala è la capitale nazionale e commerciale dell'Uganda ed è affacciata sul Vittoria, il più grande lago africano. Gli alberi e le tegole rosse delle ville in collina circondano il centro urbano di moderni grattacieli. In questa zona centrale si trova l'Uganda Museum, che esplora il patrimonio tribale del paese attraverso un'ampia collezione di reperti. Sulla vicina collina di Mengo sorge il palazzo Lubiri, la vecchia sede del regno di Buganda.

    Kitanga
    Descrizione: La parrocchia di Kitanga fa parte del distretto di Kabale, che si trova a Sud del Paese a 30 Km dal confine con il Rwanda.

    Mabira Forest
    Descrizione: La foresta di Mabira, in luganda "grande foresta" con più di 200 specie di alberi, 200 specie di farfalle e 300 specie di uccelli è sicuramente una delle riserve naturali più importanti dell'Uganda. Un tempo sfruttata per il suo legno pregiato oggi si estende su quasi 300 kmq.

    Monte Elgon
    Descrizione: Il monte Elgon è un vulcano ormai spento, al confine tra l'Uganda e il Kenya. La sua vetta più alta, il Wagagai, si trova in territorio ugandese e misura 4.321 metri. Alle sue pendici si trovano estese coltivazioni di caffè.

    Parco nazionale della Regina Elisabetta
    Posizione: Il parco nazionale della Regina Elisabetta è un'area naturale protetta dell'Uganda occidentale. Il suo territorio si sviluppa attorno al canale di Kazinga che unisce i laghi George e Edward. È stato fondato nel 1954 e prende il nome dalla regina Elisabetta II del Regno Unito

    Parco nazionale delle Cascate Murchison
    Descrizione: Il parco nazionale delle Cascate Murchison è il più vasto parco nazionale dell'Uganda, istituito nel 1952. Appartiene alla Murchison Falls Conservation Area, un sistema di aree protette che include anche gli adiacenti Bugungu Wildlife Refuge e Karuma Wildlife Refuge.

    Parco nazionale impenetrabile di Bwindi
    Descrizione: Il parco nazionale impenetrabile di Bwindi è un'area naturale protetta dell'Uganda sudoccidentale. A causa della sua eccezionale biodiversità e della presenza di importanti popolazioni di specie a rischio, il parco è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall' UNESCO nel 1994.

    Ruwenzori
    Descrizione: Il Ruwenzori, in lingua locale Rwenzori oppure Rwenjura, è un gruppo montuoso dell'Africa centrale, posizionato al confine tra Uganda e Repubblica Democratica del Congo.

    Ssezibwa Falls
    Descrizione: uno dei luoghi favoriti dai kabaka Mwanga e Mutesa II, sono legate ad antiche leggende del luogo riferite alla nascita di 2 gemelli ed ancora oggi è possibile assistere ad alcune cerimonie tradizionali che purtroppo non avvengono in tempi prestabiliti e quindi difficili da prevedere. Nei pressi delle cascate ci sono tempietti dedicati a diversi spiriti: Mukasa (spirito dell'acqua), Ddungu (spirito della caccia), Musoke (spirito dell'arcobaleno) e alla fertilità.

Condividi su: