soggiorni

Malesia Tour Torna ai Tour

  • CLASSICO SABAH
  • 6 Giorni - 5 Notti - Min. 2 Persone

TOUR CLASSICO DEL SABAH CHE PARTE DA KOTA KINABALU PER VISITARE IL KINABALU NATIONAL PARK E GIUNGERE SULLE RIVE DEL FIUME KINABATANG E PROSEGUIRE CON LA VISITA DEL CENTRO DI RIABILITAZIONE DEGLI ORANGUTANG DI SEPILOK

  • PRIMO GIORNO: KOTA KINABALU


    Incontro con la guida all’aeroporto di Kota Kinabalu e trasferimento all’hotel. Nel tardo pomeriggio verso le 1800, inizio del tour serale di circa 4 ore. Si visita il colorato mercato notturno dove vi è la possibilità di acquistare l’artigianato locale. Si prosegue la visita della città con salita al punto panoramico di Signal Hill da dove è possibile ammirare il panorama della città . A seguire cena con spettacolo culturale. Possibilità di proseguire al serata in autonomia nelle zona più animata della città.
    Hotel Grandis

    Località: KOTA KINABALU
  • SECONDO GIORNO: KOTA KINABALU - MONTE KINABALU


    Prima colazione . Alle ore 0730 partenza dall’hotel ed arrivo a Poring Hot Spring dopo circa 3 ore di trasferimento. Lungo il tragitto si effettuano delle soste per visitare piccoli villaggi e il mercato della frutta di Nabalu. Le sorgenti calde di Poring Hot Spring sono un effetto naturale dovuto all’uscita di acqua sulfurea dal terreno . Si procede per la camminata sulla passerella sospesa e lunga circa 41 metri con possibilità di osservare la giungla dall’alto . Pranzo in un ristorante locale. Partenza per il Kinabalu National Park dove si può godere
    di un clima più fresco grazie all’altitudine. Si visitano Exhibition Hall, Slide Show and Mountain Garden (una delle più grandi attrazioni del Parco). Rientro al resort. Cena e pernottamento Kinabalu Pine

    Località: KOTA KINABALU / MT. KINABALU
  • TERZO GIORNO: MONTE KINABALU - SANDAKAN


    Colazione e partenza per Sandakan. ( circa 5 ore di trasferimento) Si attraversano il crinale delle Crocker Range , diversi villaggi di popolazioni locali e piantagioni di palme da olio.
    All’arrivo in città, check-in all’ hotel . Resto della giornata a disposizione. Pernottamento

    Località: MT. KINABALU / SANDAKAN
  • QUARTO GIORNO: SANDAKAN - SUKAU

    (situato a circa 30 minuti di trasferimento). Alle ore 1000 si assiste al pasto degli Orang Utan da una piattaforma. In questo centro gli Orang Utan vengono riabilitati alla vita nella foresta.
    Tempo a disposizione per una breve passeggiata nella Tropical Lowland Dipterocarp Forest of Borneo. Si prosegue con la visita al Bornean Sunbear Conservation centre.
    Al termine trasferimento in auto di circa 2 ore al jetty Bilit. Trasferimento in barca al Bilit Rainforest Lodge. Check in e pranzo. Nel pomeriggio visita in barca lungo il fiume Kinabatangan River Sanctuary , questa escursione offre l’opportunità di osservare un magnifico paesaggio che si sviluppa lungo il fiume Kinabatangan e vedere la fauna locale come scimmie proboscidate, rare specie di uccelli e con un po' di fortuna elefanti. Cean al lodge . Dopo cena possibilità di fare un'altra uscita in barca per andare alla ricerca di animali notturni come coccodrilli e uccelli.

    Località: SANDAKAN / SUKAU
  • QUINTO GIORNO: SUKAU

    Risveglio con i suoni della giungla. Crociera di primo mattino al Pitas oxbow lake per osservare la flora e la fauna di questo bellissimo lago. Dopo colazione , tempo per relax fino all’ora di pranzo .
    Dopo pranzo si effettua un’altra crociera lungo il fiume alla ricerca di animali. Cena al lodge.

    Località: SUKAU
  • SESTO GIORNO: SUKAU - SANDAKAN

    Dopo colazione, check out e trasferimento in auto di circa 30 minuti alle famose Gomantong Caves. Dopo la visita alle grotte, pranzo in un ristorante locale e trasferimento in aeroporto a
    Sandakan

    Località: SUKAU / SANDAKAN
  • Al momento non ci sono offerte per questo tour

    Potrebbero interessarti anche

    € 580

    Marocco - 8 GIORNI 7 NOTTI

    MAROCCO LE CITTA' IMPERIALI

    € 690

    Giordania - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    LE MERAVIGLIE DELLA GIORDANIA

    € 750

    Vietnam - 6 GIORNI - 5 NOTTI

    VIETNAM VERO

    € 850

    Cambogia - 7 notti - 8 giorni

    CAMBOGIA AUTENTICA

    € 900

    Cuba - 9 giorni - 8 notti

    CUBA ON THE ROAD IN CASA PARTICULAR

    € 1.100

    Giappone - 7 GIORNI - 6 NOTTI

    EASY TOKYO & KYOTO

    € 1.650

    Guatemala / Belize - 10 giorni - 9 notti

    GUATEMALA & BELIZE

    € 1.950

    Perù - 12 giorni - 11 notti

    PERU ON THE ROAD

  • QUOTE A PERSONA (minimo 2 ) partenze condivise

    CLASSICO SABAH

    LOT
    6giorni / 5 notte

    dal 01/01/2021 al 31/10/2021
    partenze ogni domenica
    quota a persona in camera doppia a partire da € 850 (solo tour)

    Quota voli intercontinentali e interni su richiesta

    Le quote comprendono:

    • Pernottamenti in hotel di categoria standard
    • 6 prime colazioni, 3 pranzo, 3 cene
    • Trasferimenti collettivi
    • Visite ed escursioni con guide private e condivise
    • Guide locali parlanti italiano
    • Assistenza in loco con personale parlante italiano.

    Le quote non comprendono:

    • Voli intercontinentali e voli interni
    • Pasti/cene non indicati
    • Bevande ai pasti
    • Extra in genere
    • Mance
    • assicurazione annullamente facoltativa
    • Pacchetto “ZERO PENSIERI” € 55 a persona OBBLIGATORIO include: assistenza in viaggio, rimborso spese mediche (massimale € 10.000), garanzia bagaglio (massimale € 500) Blocca prezzo (blocchiamo e garantiamo il prezzo concordato proteggendolo da eventuali adeguamenti valutari applicabili prima della partenza), Kit di Viaggio
  • Malesia - Informazioni Utili


    MALESIA - INFORMAZIONI UTILI: Descrizione:
    La Malesia è uno Stato federale dell'Asia sudorientale, costituito dalla Malesia Occidentale o Malesia Peninsulare che comprende gli Stati di Johor, Malacca, Negeri Sembilan, Selangor, Pahang, Terengganu, Kelantan, Perak, Penang, Kedah e Perlis e il Territorio Federale di Kuala Lumpur, e dalla Malesia Orientale che comprende gli Stati di Sabah e di Sarawak. L'isola di Labuan, presso le coste del Brunei è considerata territorio federale.
    La Malesia Occidentale confina a nord con la Thailandia e a sud con Singapore (separata da uno stretto), la Malesia Orientale confina a sud con l'Indonesia e circonda il Brunei. La Malesia Occidentale, che si estende sull'estremità meridionale della penisola di Malacca, è bagnata a ovest dalle acque dello stretto di Malacca e a est dal mar Cinese Meridionale, e confina a nord con la Thailandia e a sud con Singapore; la Malesia Orientale, che occupa il settore settentrionale dell'isola di Borneo, confina a sud con l'Indonesia e a nord col Brunei. Il settore malese della penisola di Malacca presenta un'ossatura centrale costituita da formazioni montuose e tabulari discontinue, allungate nella direzione da nord-ovest a sud-est, che si collegano alla catena indocinese e hanno la loro origine nel corrugamento himalaiano. L'altitudine media varia dai 1000 ai 2000 metri; la vetta più alta si trova a nord, dove il Gunong Tahan raggiunge i 2190 metri. Vaste pianure sedimentarie fiancheggiano il sistema a ovest e a sud, mentre a est i rilievi arrivano spesso alla costa e frammentano una fascia pianeggiante ridotta nel settore settentrionale. I fiumi sono numerosi e molto ricchi di acque sui due versanti della catena: i più importanti sono il Kelantan, il Pahang, il Belum e il Muar. Le coste sono in genere basse e uniformi, talvolta sabbiose e paludose e fronteggiate da una serie di isole, isolotti e banchi corallini. Il territorio della Malesia Orientale si affaccia a ovest sul mar Cinese, a nord-est sul mar di Sulu e a est sul mar di Celebes. Il suo confine con la parte indonesiana dell'isola è segnato dalle alte cime delle catene montuose dei Kapuas Hulu, degli Iran e dei Penambo.

    Moneta: Ringgit malese

    Capitale: Kuala Lumpur

    La Religione: le religioni professate in Malesia sono: l'islam (63,7%), il buddismo (17,7%), il cristianesimo (9,4%), l'induismo (6%), il Confucianesimo, il Taoismo ed altre religioni tradizionali cinesi. La religione di Stato è l'Islam.

    Clima: Il clima malese è di tipo equatoriale, con temperature elevate, debolissima escursione termica annuale (mentre giornaliera 7 gradi di norma nell'intero paese considerando le immense foreste equatoriali schermanti la poderosa intensità solare) e precipitazioni abbondanti. L'influsso monsonico non è molto accentuato, ma comunque provoca un aumento delle piogge sulla costa est da novembre a febbraio, mentre sulla costa ovest solo il mese di agosto è molto piovoso con intensi e prolungati rovesci. La pioggia tende a cadere nel tardo pomeriggio e di sera, spesso in maniera violenta, con la formazione di temporali.
    Il Borneo è sempre un po' più umido rispetto al resto del Paese.
    La temperatura media annuale in tutto il paese (tra le minime: 24,5 °C, e le massime: 31,5 °C) tendenzialmente non è inferiore ai 28 °C (sino a 100 m s.l.m.) e le precipitazioni, salvo casi eccezionali, non scendono in nessun luogo su tutta la superficie del paese al di sotto dei 2000 mm annui. L'umidità relativa annuale non è di norma inferiore all'80% (fino all'85% per le zone maggiormente piovose e/o palustri) rimanendo relativamente costante nelle ore, 95% max - 65% min. A causa dell'elevata umidità che non favorisce un'ottimale traspirazione dell'organismo, le temperature percepite dalla pelle umana nelle ore centrali del dì non di rado possono giungere, per una durata di qualche ora, a 41-42 o 43 gradi (ma in casi eccezionali quasi sempre nelle metropoli o comunque in ambiente cittadino, si hanno temperature percepite sino a 48-49 o 50 gradi, per poche ore) rendendo il clima totalmente sconsigliabile per intraprendere esplorazioni o gite, in cui spesso è necessario movimento prolungato il quale affaticherebbe l'organismo nel mantenere tale la percezione epidermica di oltre 40 gradi, favorendo invece un effettivo graduale aumento della temperatura interna corporea reale.

    La cucina: la cucina malese tradizionale è decisamente piccante, avvicinandosi alla cucina indonesiana.
    La principale caratteristiche di questa cucina è rappresentata dall'uso abbondante di erbe e spezie e in particolare dalla presenza quasi costante del peperoncino nei vari piatti. Comune l'utilizzo della citronella, della centinodia, delle foglie di Pandan e del lime Cafra, mentre le spezie tradizionali come il cumino e coriandolo sono oramai associate a spezie indiane e cinesi quali pepe, cardamono, anice stellato, e fieno greco.
    Una giornata tipo prevede almeno tre pasti principali: la colazione, il pranzo e la cena, più innumerevoli snack consumati per lo più in strada. L'elemento comune di tutti i pasti è la presenza del riso, a colazione accompagnato da tè o caffè zuccherati e a piacere macchiati con latte condensato, a pranzo o cena servito con 4 o 5 piatti principali fritti o in umido e da stuzzichini vari, sambal e peperoncino.
    La cucina del Kelantan, a nord del paese, è più simile a quella thailandese, in particolare i sapori sono dolci legati all'ampio uso del latte di cocco e dello zucchero. La cucina del Kedah a est è invece più speziata per i contatti avuti in passato con l'India durante il periodo del commercio delle spezie.

    Documenti per l'espatrio: passaporto, con validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza per la Malaysia, comunque necessaria per l’ingresso negli altri Paesi dell’area.(Per recarsi nella vicina Indonesia dalla Malaysia è ugualmente necessario essere titolari di passaporto con validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza).
    Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare l’Approfondimento “Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori” sulla home page di questo sito.
    Visto di ingresso: il visto per turismo non è necessario per soggiorni non superiori a tre mesi. Informazioni sugli altri tipi di visto vanno richieste all’Ambasciata della Malaysia in Roma.
    Formalità valutarie e doganali: all’ingresso in Malaysia, il visitatore deve dichiarare l’ammontare di valuta estera in suo possesso, sia in contanti che in “traveller’s cheques” o altri strumenti negoziabili, qualora esso superi l’equivalente di 10.000 USD. Si tratta solo di una dichiarazione, in quanto non sono previsti limiti d’importazione, che potrà essere effettuata compilando l’apposito “Customs Form K22”. All’uscita dalla Malaysia, si dovrà nuovamente effettuare la dichiarazione valutaria, tenendo presente che non si potrà esportare valuta estera in misura superiore a quella denunciata all’ingresso nel Paese.

    Vaccinazioni obbligatorie: il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia, nonché per i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia.

    Sanità: il livello del servizio sanitario privato é superiore a quello del settore pubblico. In linea di principio, si possono effettuare in loco tutte le cure. Tuttavia, per problemi seri ed eventuali interventi chirurgici, e’ consigliabile il rientro in Italia. Si raccomanda pertanto di partire avendo sottoscritto un’assicurazione sanitaria che preveda non soltanto la copertura delle eventuali spese sanitarie (di ospedalizzazione) ma anche il rimpatrio del paziente con aereo sanitario. I trattamenti sanitari presso le strutture private infatti possono risultare particolarmente costosi. Non vi sono problemi per il reperimento dei medicinali in loco.

    Telefono: Per chiamare dalI'Italia in Malesia: 00 (internazionale) + 60 (prefisso della Malesia) + prefisso della città (Kuala Lumpur: 03; Penang: 04; Malacca: 06) + il numero.
    Dalla Malesia all'Italia: 00 (internazionale) + 39 (prefisso per l'Italia) + numero di telefono.

    Elettricità: 220 V. L'adattatore serve.

    Tasse e mance: il servizio (10%) e le tasse governative (circa il 5%) sono comprese nelle tariffe degli hotel e dei ristoranti. In Malesia la mancia non è prassi comune. Nulla vi impedisce però di lasciarla in cambio di un servizio particolarmente apprezzabile.




    Località raggiunte dal tour

    Kota Kinabalu
    Descrizione: Kota Kinabalu è la capitale dello stato di Sabah in Malesia.
    Kota Kinabalu è situata sulla costa nord-occidentale dell'isola del Borneo e si affaccia, tramite la baia di Gaya, sul Mar Cinese Meridionale. A 3 chilometri al largo della costa cittadina, si trova il secondo parco nazionale dello stato malese, il parco nazionale Tunku Abdul Rahman, che occupa un'area totale di 50 km2, comprende cinque isole, le rispettive barriere coralline e il tratto di mare circostante. A est-nord-est, il panorama è dominato dal monte Kinabalu (4.095 metri) che dà il nome alla città ed è la vetta più alta della catena montuosa del Crocker, la quale separa la costa nord-occidentale del Borneo da quella orientale.
    Kota Kinabalu - con una popolazione stimata, al 2009, di 579.304 abitanti - è la sesta città della Malesia per numero di abitanti e il più grande centro urbano dello stato di Sabah; la sua area metropolitana, che comprende il sobborgo di Putatan e l'intero distretto di Penampang, supera i 700.000 abitanti. Conosciuta in patria e all'estero con l'abbreviazione K.K. Kota Kinabalu rappresenta per la Malesia un'importante meta turistica (una delle principali attrazioni è il parco nazionale di Kinabalu, 88 km ad est della città) e un popolare luogo di passaggio per i viaggiatori che visitano il Sabah e il Borneo.[5]. La cittadina è anche uno dei maggiori centri industriali e commerciali della Malesia Orientale. Questi due fattori economici hanno contributo al rapido sviluppo demografico della città a cavallo del XXI secolo (da 160.122 abitanti nel 1991 e 305.382 nel 2000, fino a quasi 600.000 abitanti nel 2009.

    Sandakan
    Descrizione: Sandakan è una città costiera della Malesia insulare, situata nella parte nord-orientale del Borneo Malese, ed è la seconda per importanza e per popolazione dello stato del Sabah. Presenta un'economia strettamente legata alla pesca e al commercio con le vicine isole delle Filippine. Il commercio è favorito dall'importante centro portuale e dall'aeroporto domestico che serve la città. Sandakan si sta aprendo molto velocemente al turismo grazie alla favorevole posizione, vero e proprio ponte di passaggio tra Kota Kinabalu, capoluogo del Sabah, e le suggestive isole orientali, le Turtle Islands, paradiso delle tartarughe e parco nazionale marino. La città è piuttosto povera di attrazioni, fatta eccezione per il caratteristico mercato locale.

Condividi su: