soggiorni

Portogallo Tour Torna ai Tour

  • AZZORRE FLY & DRIVE
  • 8 Giorni - 7 Notti - Min. 2 Persone

Alla scoperta delle Azzore con l'auto. L'itinerario tocca 3 isole, parte da Sao Miguel, prosegue a Faial, per concludersi a Tercerira.

  • PRIMO GIORNO: SAO MIGUEL (PONTA DELGADA)

    Partenza del volo dalla città di origine fino a São Miguel e ritiro dell'auto a noleggio. Sei già nella capitale delle Azzorre! La primissima cosa da fare, ancora prima di andare a ritirare l'auto, è nascondere l'orologio e prepararsi a vivere una vacanza indimenticabile. Piccola informazione: l'arcipelago delle Azzorre è formato da 9 isole, di cui São Miguel è la più grande, nonché sede della capitale. Muoversi a bordo di un'auto a noleggio è l'opzione migliore date le dimensioni ridotte: è lunga 65 km e la larghezza varia tra 8 e 16 chilometri. Iniziamo l'Itinerario partendo da Ponta Delgada, la città più importante dell'Isola. Fondata nel XV secolo, basterà semplicemente una passeggiata perché tu possa scorgere l'influenza brasiliana nei suoi edifici. Tra le principali attrazioni spicca il lungomare, con le terrazze dove rinfrescarsi e gli ampi marciapiedi per camminare in riva all'acqua. Nel centro della città ci sono due giardini da non perdere: i giardini dell'Università e il Giardino Botanico di José do Canto. Gli amanti delle immersioni ora possono fermarsi e chiedere la "Dori", una nave lunga 130 metri, inabissatasi di fronte alla costa della città. Si tratta di un santuario naturale e una tappa obbligatoria per i veri appassionati. Se invece non fanno per te, non ti preoccupare: lanciati nella degustazione della cucina locale. Come non potrebbe essere altrimenti, trattandosi di un'isola, la specialità è il pesce. Tonno e merluzzo in gran quantità sono tra i piatti tipici del Portogallo. Ma la sorpresa sono i vitelli allevati a São Miguel. Grazie ai pascoli e ai prati verdi, questi bovini brulicano solo l'erba migliore, perciò la loro carne è una vera prelibatezza. Altri prodotti tipici sono l'ananas e il formaggio. Se ce la fai, assaggia tutto! Quando il sole tramonta e si accendono le luci in strada, allora è il momento di andare alla suggestiva piazza della chiesa di San Sebastián. Si tratta di una zona pedonale, ma non preoccuparti perché si può parcheggiare l'auto vicino al Lungomare. Se viaggi con la tua dolce metà, prendi la sua mano e cammina in silenzio per la piazza e intorno alla chiesa. È pura magia. È possibile cenare in questa zona, dove ci sono alcuni dei ristoranti più alla moda. Pernottamento a Ponta Delgada

    Località: SAO MIGUEL
  • SECONDO GIORNO: SAO MIGUEL (PONTA DELGADA)


    Oggi è in programma una fantastica giornata: quindi raccogli le forze, fai una buona colazione e poi subito in strada per partire. Dirigiti a nord sulla EN4-1A e sarai a Capelas in 10 minuti di orologio. L'attrazione principale sono le piscine naturali. Su questo lato dell'isola, l'Atlantico non è molto clemente e la gente di Capelas è riuscita a trovare una soluzione rispettosa dell'ambiente, che le permetta di rinfrescarsi nelle giornate più calde. È molto strano essere immerso nelle calme acque di una piscina naturale, mentre le onde si infrangono sugli scogli a pochi metri di distanza. Dopo un bel tuffo, è il momento di partire alla volta di São Vicente Ferreira. Si tratta di un piccolo e tranquillo paesino, ma è l'accesso a uno dei patrimoni più importanti dell'isola: le falesie. Caratterizzano la costa fino a Ribeira Grande, quindi non preoccuparti se non ti fermi al primo punto panoramico. Scegline uno, due o quanti ne vuoi, e goditi lo spettacolo. In realtà se decidi di alzarti presto, prima che sorga il sole, sarai testimone di una delle albe più belle del mondo. Passerai per Fenais da Luz, Calhetas e Rabo de Peixe e alla fine del tour lungo le falesie e i loro belvedere arriverai a Ribeira Grande, la seconda città più grande dell'isola. La visita al Ponte dos Oito Arcos è una tappa obbligatoria. Devi prendere il sentiero che si trova su un lato: seguilo e da lì ammirerai il ponte da un punto di vista diverso. È piacevole passeggiare per il centro della città, in prossimità della torre campanaria. Proseguiamo in auto, in direzione nord-est dell'isola, fino ad arrivare al Salto da Farinha. Si tratta di una cascata imponente, alta circa 40 metri, con un flusso d'acqua abbastanza importante in inverno. Se il viaggio è programmato in un altro momento dell'anno, è meglio chiedere di Salga, la località più vicina, prima di avvicinarsi. Inoltre, è un molto carina l'area ristoro così come il belvedere nelle vicinanze. La tappa successiva è il punto più orientale dell'isola: il Faro Ponta do Arnel. È il primo faro costruito nelle Azzorre. (Nota. La strada in discesa verso il faro è complicata. Se i dislivelli ti sembrano pericolosi, è possibile percorrere il tragitto a piedi. Quello che ti aspetta è un faro in funzione e una vista sconfinata). Date le dimensioni ridotte dell'isola, è possibile visitare molte località interessanti impiegando poco tempo negli spostamenti. Ti consigliamo caldamente fare ritorno usando lo stesso percorso dell'andata e, all'altezza di Ribeira Grande, devia per Caldeira Velha, un delizioso parco naturale ricco di vegetazione, ruscelli e anche qualche cascata. Non perderti la cascata di acqua termale che si immerge in un lago color azzurro smeraldo! La cosa sorprendente?L'acqua è calda quindi si può fare il bagno in ogni stagione dell'anno! Se hai ancora energie e tempo, una buona opzione è una puntata a Lagoa do Fogo. Si tratta di un'escursione per cui ci vogliono meno di 2 ore tra l'andata e il ritorno. Il premio è l'osservazione del cratere del vulcano del Fuoco, diventato un lago grazie alle piogge cadute sull'isola. Si tratta di uno dei paesaggi naturali più belli che si possano ammirare in tutto il mondo, quindi ne vale veramente la pena. Pernottamento a Ponta Delgada.

    Località: SAO MIGUEL
  • TERZO GIORNO: SAO MIGUEL


    São Miguel è sinonimo di natura. Hai già visto un Parco Naturale, ammirato il panorama dal faro Ponta do Arnel ed anche le falesie. Oggi osserverai da vicino la fauna selvatica. Ci sono escursioni che permettono di trascorrere la giornata tra cetacei e pesci: è una delle attività più richieste dell'isola. (Nota. Escursione non inclusa). È caldamente raccomandata, soprattutto perché avrai la possibilità di vedere balene, squali, delfini e tartarughe. Potrai scegliere tra gite che durano mezza giornata o altre che, invece, coprono l'intera giornata. A te la decisione! Ovviamente, fai attenzione e informati perché alcune sono disponibili solo in estate e mentre altre durante tutto l'anno. Se osservare balene e delfini non fa per te, ma desideri stare con piedi a terra, un'altra opzione è l'isola di Vila Franca. Naturalmente, il regolare servizio di barche funziona solo tra i mesi di giugno e settembre. Se programmi in viaggio in estate, allora sei fortunato. Porta con te la fotocamera subacquea e l'attrezzatura da snorkeling e tuffati nel paradiso! Se invece preferisci gli sport estremi, a São Miguel ci sono attività per tutti i gusti. Ci sono diverse alternative come canoa, arrampicata, torrentismo e passeggiate a cavallo. Sono programmi che consentono di vedere un altro lato dell'isola. Se lo desideri, è possibile impiegare la giornata per una gita più lunga a Lagoa do Fogo e dintorni. Pernottamento a Ponta Delgada.

    Località: SAO MIGUEL
  • QUARTO GIORNO: SAO MIGUEL - FAIAL


    È ora di alzarsi presto, lasciarsi alle spalle Ponta Delgada e partire alla volta di Miradouro da Ponta da Madrugada. È la zona più a est dell'isola. Dista circa un'ora, ma sarà una delle ore utilizzate nel modo migliore della tua vita. Guarda il sole sorgere da qui, dinanzi alla vastità dell'Oceano Atlantico sarà una delle esperienze più intense che tu possa vivere. Naturalmente, cercare di essere puntuale! Poi, in base all'orario del volo per Faial, potrai concederti qualche altro giro. Ci dirigiamo per tempo all'aeroporto, riconsegniamo l'auto a noleggio e prendiamo un volo che ci porterà alla nostra prossima meta: l'isola di Faial, la più azzurra e cosmopolita di tutte le Azzorre. Arrivo a destinazione e ritiro dell'auto a noleggio. Faial è la terza isola più popolata dell'arcipelago e nella zona più animata, Horta, è stato costruito l'aeroporto. In realtà, a seconda dell'orario del volo, ti raccomandiamo di rimanere in città. Ha innumerevoli proposte da offrire, a partire dal porticciolo, uno dei nostri porti preferiti in tutto il mondo. È come una galleria d'arte a cielo aperto. Divertiti a guardare le opere dei marinai che hanno dipinto le banchine a loro piacimento, oppure ad ascoltare qualche storia di quelli che vanno o vengono dai Caraibi o dagli Stati Uniti. La prossima tappa è il Forte de Santa Cruz. Oggi è un hotel e un beach club ma dal XVI secolo era una fortezza fondamentale per proteggere i marinai dagli attacchi dei pirati e dei corsari. Dove questi pirati non riuscirono mai a entrare, è la chiesa Matriz do Santíssimo Salvador. La sua facciata è impressionante e il suo interno sublime. Sì, esatto, la parte anteriore è realizzata in argento. Infine, non rimane che visitare il Monte da Guia. Da questo privilegiato punto di vista, ammirerai la vista sulla baia di Porto Prim e l'intera città di Horta: è un ottimo posto per vedere il tramonto all'orizzonte prima di andare in albergo e prepararsi per la cena. La vita notturna di Horta è molto piacevole, buon divertimento! Pernottamento ad Horta.

    Località: SAO MIGUEL / FAIAL
  • QUINTO GIORNO: FAIAL


    Prima di lasciare Horta e dedicarti all'esplorazione del resto dell'isola, potresti visitare il giardino botanico. Sono 8.000 metri quadrati di piante e specie esotiche. C'è da perdersi fra tanti profumi e colori. Però non si può fare oggi perché non c'è un minuto da perdere. Ci rimettiamo in marcia. La prima tappa della giornata ci porterà sulla luna. Be', potrebbe essere perché è un paesaggio lunare al 100%, quasi di un altro pianeta: il suo aspetto è dovuto a un'eruzione con milioni di tonnellate di lava che ricoprirono gran parte della superficie del Ponta dos Capelinhos. Sullo sfondo, il faro di Ponta dos Capelinhos. Conserva l'atmosfera magica tipica dei fari, mescolata a secoli di storie e leggende e ai panorami che offre ai suoi visitatori. Trovandosi a ovest, è il punto dell'isola in cui il sole cala più tardi. Le spiagge della zona sono tutte di origine vulcanica: quindi immergersi nell'acqua sopra strati di lava e cenere è un'esperienza da provare. Prendendo l'EN1-1A puoi andare verso Cabeço Gordo, ma non prima di aver fatto una sosta a Praia do Norte e Ribeira Funda. Ma non metterci troppo perché Caldeira ti aspetta. Come suggerisce il nome, si tratta di una caldaia nella montagna più alta dell'isola. Più che una montagna, parliamo di un vulcano ma lo spettacolo è impareggiabile. Prenditi un po' di tempo per goderti la vista, perché ne vale la pena. Non avere fretta e ammira. Quando avrai finito, si torna ad Horta per la cena! Pernottamento ad Horta.

    Località: FAIAL
  • SESTO GIORNO:


    Dopo l'alba su Horta, ci dirigiamo per tempo all'aeroporto, riconsegniamo l'auto a noleggio e prendiamo un volo che ci porterà alla nostra prossima meta: l'isola di Terceira. Arrivo a destinazione e ritiro dell'auto a noleggio. Terceira è la seconda isola più popolata delle Azzorre, seconda solo a São Miguel. Preparati a vivere esperienze incredibili ancor prima di atterrare perché, in base a dove punta il pilota, la pista potrebbe essere relativamente vicina al mare. L'aeroporto si trova a Lajes, anche se la capitale dell'isola è Angra do Heroísmo. Ma le distanze sono così ridotte che ci vogliono circa 20 minuti di auto per raggiungere la capitale. Per questo motivo, purché l'orario del volo lo consenta, si può fare qualche tappa interessante prima di arrivare alla città. Hai due opzioni: andare verso la zona costiera di Praia da Victoria o Cabo da Praia e rimanere in zona; oppure visitare le due città e quindi proseguire per Serra do Cume attraverso l'entroterra. A te la scelta! Solo un suggerimento: cerca di immaginare tutte le sfumature di verde che ti vengono in mente. Tutte quelle che hai già visto e molte di più le vedrai alla "manta de retalhos". Sembra una coperta fatta da scampoli di migliaia di tessuti dalle diverse tonalità di verde. In realtà è una pianura per l'agricoltura divisa in appezzamenti da muretti di pietre vulcaniche. Dal belvedere di Serra do Cume, potrai ammirare il paesaggio in tutto il suo splendore. (Nota. Su questa isola i tori e le vacche sono molto popolari. Quindi non rimanere sorpreso se trovassi rotatorie con statue di tori oppure delle mucche che camminano libere lungo la strada. Per quanto riguarda i tori, sono molto famose le "touradas". Solitamente hanno luogo tra i mesi di maggio e settembre: sono tori lasciati liberi per le strade mentre i ragazzi del posto li schivano con ombrelli o altri oggetti appariscenti). Se il sole sta per tramontare, non muoverti dal belvedere e guarda ad ovest. I panorami sono sublimi. Angra do Heroísmo è a mezz'ora di auto, così potrai arrivare in tempo per il check-in, disfare le valigie e fare una passeggiata per il centro della città. Pernottamento ad Angra do Heroísmo.

    Località: FAIAL / TERCEIRA
  • SETTIMO GIORNO: TERCEIRA


    Terceira (Angra do Heroismo - Algar do Carvao - Gruta do Natal - Piscine di Naturali di Biscoitos - Santa Barbara - Angra do Heroismo)
    Terceira è conosciuta come l'isola malva ma, come avrai già notato ieri, il colore predominante qui è il verde. Lo stesso vale anche per la capitale, Angra do Heroísmo. Si tratta di una città moderna perché è stata costruita nel 1980, anche se sarebbe più corretto dire che è stata ricostruita nel 1980. Un terremoto ha devastato gran parte delle strade e delle case, ed è stata riedificata sulla base delle cartine originali. Perciò il suo aspetto è lo stesso, ma di recente costruzione. Il semplice passeggiare per le sue vie ti trasporterà nel Brasile coloniale, ma non è l'unico pezzetto carioca della città. Affacciati dal Monte Brasil e segnati questo nome: Alto da Memória. Da qui potrai ammirare una vista unica della città e un meraviglioso tramonto. Ma da quest'ultimo ci separano ancora molte ore e tante emozioni da vivere. Cogli l'opportunità di visitare i numerosi monasteri e castelli che si trovano nella zona, anche se ti consigliamo vivamente di vedere il Forte de São João Baptista e le mura circostanti. È stata forse la più importante costruzione impiegata per la difesa delle navi e delle merci che facevano rotta da e per le Americhe nel XVI secolo ed è conservata in ottime condizioni. Consulta l'orario di apertura al pubblico e chiedi a qualsiasi abitante di spiegarti la storia del sito. Prima di lasciare la città in cerca di avventure, fai una passeggiata per il porto e respira un po' di brezza marina perché la tua prossima tappa si trova sotto terra. Riprendiamo il nostro Itinerario. Algar do Carvao è un camino vulcanico, uno dei pochi che si possa visitare al mondo con tanta facilità, quindi ti consigliamo di approfittare. Si tratta di un'occasione unica per camminare all'interno di un vulcano e ammirare le stalattiti formatesi durante i secoli che popolano il soffitto. A soli 5 minuti, c'è la Gruta do Natal, una grotta di oltre 600 metri di lunghezza che consente di viaggiare nel tempo. A soli 15 minuti di auto, davanti ai tuoi occhi si aprirà un universo di piscine naturali, Biscoitos. Le piscine, situate sulla costa stessa, ti permetteranno di goderti una tranquilla nuotata al riparo dalle onde. Sono naturali perciò si raccomanda di indossare occhiali, boccaglio e pinne per ammirare i fondali. Dopo esserti asciugato, potrai dirigerti verso Santa Barbara. È il punto più alto di Terceira puoi arrivarci tramite la strada da Gruta do Natal o costeggiando il mare. Con quest'ultima il tragitto si allunga di 10 minuti, ma ne vale la pena. Se vedi che c'è la nebbia, pensaci bene prima di cominciare a salire perché la vista sarà limitata; se il cielo è limpido, allora non esitare. Pernottamento ad Angra do Heroísmo.

    Località: TERCEIRA
  • OTTAVO GIORNO: TERCEIRA - PARTENZA


    In base all'orario del tuo volo, puoi dedicare un po' di tempo a delle escursioni culturali. Il teatro Angrense ed il Museo Angra do Heroísmo sono i più importanti edifici culturali locali. Ricordati che l'aeroporto è a Lajes. Presentazione all'aeroporto con anticipo sufficiente per restituire l'auto a noleggio e volo di ritorno nella città di partenza. Arrivo. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

    Località: TERCEIRA
    • QUOTE A PERSONA (minimo 2 persone) 

       AZZORRE  FLY & DRIVE
       8 giorni / 7 notti
      dal 01/01/2024 al 31/12/2024
       minimo 2 persone 
      quote a persona in camera doppia da 1.400 (solo tour)

      Quota voli su richiesta.
      Le quote comprendono:

      •     Pernottamenti in hotel categoria superior con trattamento di pernottamento e prima colazione
      •    Autonoleggio 
      •  I voli interni tra le 3 isole


      Le quote non comprendono:

      • Voli internazionali
      • Pasti/cene non indicati
      • Bevande ai pasti
      • Extra in genere
      • Ingresso nei siti e nei musei
      • assicurazione annullamento facoltativa
      • Quota d'iscrizione € 55 a persona OBBLIGATORIO include: assistenza in viaggio, rimborso spese mediche (massimale € 30.000,  include COVID19) , garanzia bagaglio (massimale € 750),  Blocca prezzo (blocchiamo e garantiamo il prezzo concordato proteggendolo da eventuali adeguamenti valutari applicabili prima della partenza).


      N.B. 
      Supplementi obbligatori in caso di festività natalizie e festività locali (su richiesta). 

  • Portogallo - Informazioni Utili


    Descrizione:
    E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità. Il Paese fa parte dell’UE ed aderisce all’accordo di Schengen.
    Qualora in possesso di una carta d’identità valida per l’espatrio rinnovata, si prenda visione delle Informazioni Generali - “Prima di partire – documenti per viaggi all’estero”. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

    Viaggi all’estero dei minori: si prega di consultare le Informazioni Generali - "Prima di partire - documenti per viaggi all’estero di minori”.

    Visto d’ingresso: non necessario

    Località raggiunte dal tour

    Faial
    Descrizione: Faial è un'isola dell'arcipelago delle Azzorre con una superficie di 173 km². L'isola è anche chiamata Ilha Azul, l'"isola azzurra", dal poeta Raul Brandão a causa della grande quantità di ortensie presenti sull'isola.

    Sao Miguel
    Descrizione: São Miguel è l'isola più grande nell'arcipelago portoghese delle Azzorre. È nota per lo scenario vulcanico, la flora e la ricca fauna marina, comprese le balene. Ponta Delgada, la capitale, ospita le porte della città del XVIII secolo, la chiesa gotica di St. Sebastian e il forte del XVI secolo di São Brás. I due laghi craterici gemelli di Sete Cidades, uno verde e uno blu, si trovano a nord-ovest. A est, Furnas è caratterizzata da solfatare e sorgenti termali

    Terceira
    Descrizione:
    Terceira è un'isola dell'arcipelago delle Azzorre situata nell'Oceano Atlantico Settentrionale, con una popolazione di 56.437 persone in una superficie di 396,75 km². L'isola è lunga 29 km, larga 18 km, con un perimetro di 90 km

Condividi su: