soggiorni

Stati Uniti Tour Torna ai Tour

  • SOUTH USA - GLI STATI DEL SUD -SPIRITO LIBERO
  • 15 Giorni - 14 Notti - Min. 2 Persone

Un tour del profondo sud degli Stati Uniti che spazia dalla Louisiana di New Orleans al Texas di Houston e Dallas e il Tennessee di Memphis. Tutto con trasporti di linea e tanta libertà di organizzare le vostre esperienze di viaggio.

  • PRIMO GIORNO: NEW ORLEANS

    Arrivo all’aeroporto internazionale, trasferimento libero (non incluso) in hotel. Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a New Orleans.

    Località: NEW ORLEANS
  • SECONDO GIORNO: NEW ORLEANS

    Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a New Orleans.
    Si consiglia una visita dei luoghi storici di New Orleans, tra cui il famoso quartiere francese, Jackson Square e Audubon Park, nonché scopri i misteri delle pratiche vudù. Sali a bordo del battello per una crociera lungo il fiume Mississippi. Passeggia lungo Garden District, un quartiere meno folkloristico e più rilassante: il verde abbonda e ogni casa è un piccolo capolavoro architettonico.
    Pernottamento a New Orleans.

    Località: NEW ORLEANS
  • TERZO GIORNO: NEW ORLEANS - HOUSTON

    Checkout e partenza in mattinata con bus di linea per Houston (tempo di percorrenza 7H ca). Pasti non inclusi. Pernottamento a Houston.

    Località: HOUSTON
  • QUARTO GIORNO: HOUSTON

    Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a Houston. Si consiglia di osservare le mostre interattive e le attività allo Space Center Houston. Tocca una roccia lunare e fai un giro in tram fino al centro di controllo della NASA!

    Località: HOUSTON
  • QUINTO GIORNO: HOUSTON – SAN ANTONIO

    Checkout. mattinata a disposizione. partenza nel pomeriggio con bus di linea per san Antonio (tempo di percorrenza 3.30H ca).
    Nel cuore del vastissimo stato del Texas, più precisamente nella contea di Bexar, sorge questa interessante città. San Antonio, il cui nome viene proprio dal Santo di Padova, è il secondo centro urbano più grande del Texas ma, rispetto alle altri grandi metropoli come Dallas o Houston, ha saputo mantenere in vita il suo passato, anche attraverso una migliore conservazione di edifici e dimore storiche.
    L’influenza spagnola è tutt’ora molto marcata, furono proprio gli esploratori iberici i primi a giungere in queste terre, allora abitate dalla tribù Payaya, il 13 giugno 1861, proprio nel giorno di festa in onore di Sant’Antonio. Pochi anni dopo, nel 1709, il missionario Padre Antonio de Olivares giunse in loco e decise, con il benestare del Re, di fondare un insediamento e di avviare contestualmente una missione di civilizzazione.
    Pasti non inclusi. Pernottamento a San Antonio.

    Località: SAN ANTONIO
  • SESTO GIORNO: SAN ANTONIO

    Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a San Antonio.

    Località: SAN ANTONIO
  • SETTIMO GIORNO: SAN ANTONIO – AUSTIN

    Check out. Partenza per Austin (tempo di percorrenza 1.5 H. ca). pomeriggio a disposizione.
    Austin è la capitale del Texas, il grande stato celebre per i cowboys e i loro rodei, per i pozzi petroliferi e per le esplorazioni spaziali, che come ci insegna il cinema hollywoodiano partono da Houston. Ma sebbene ne sia la capitale, possiamo affermare che Austin sia un po’ fuori schema rispetto al suo stato, che è meglio rappresentato nella sua essenza dai piccoli insediamenti tra le lande sconfinate e, fra le grandi città, probabilmente dall’accoppiata Dallas – Forth Worth.
    Austin è stata fin dalle sue origini una città alternativa, a lungo definita hippie, dominata dalla musica dal vivo, dalle arti di strada. Se deciderete di fare tappa nella capitale sappiate quindi che vi aspettano socialità, allegria e divertimento.
    Pasti non inclusi. Pernottamento a Austin.

    Località: AUSTIN
  • OTTAVO GIORNO: AUSTIN – DALLAS

    Mattina a disposizione. Partenza primo pomeriggio con bus di linea per Dallas (tempo di percorrenza 3 H ca) Pasti non inclusi. Pernottamento a Dallas.

    Località: DALLAS
  • NONO GIORNO: DALLAS

    Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a Dallas.
    Si consiglia di visitare attrazioni come Pioneer Plaza, Dallas City Hall, il Dallas Arts District e Dealey Plaza, dove è stato girato JKF.
    Una città di sicuro moderna, ma che allo stesso tempo incarna senza dubbio lo spirito di vita texano, infatti per citare una curiosità anche gli uomini d’affari, qui non rinunciano mai ad indossare in giro il tipico cappello da cowboy.
    Nota anche come “Cowtown”, rappresenta in tutti i sensi la vera tradizione western: qui potrete visitare il museo Amon Carter, dedicato alla storia dei cowboy, ammirare la sfilata giornaliera dei bovini longhorn o divertirvi con rodei e saloon e con tutto ciò che ci riporta indietro nel tempo per rivivere entusiasmanti avventure che sono ancora presenti nell’immaginario collettivo.

    Località: DALLAS
  • DECIMO GIORNO: DALLAS – MEMPHIS

    Check out e partenza in mattinata con bus di linea per Memphis (tempo di percorrenza 9 – 9.5 H ca)
    Pasti non inclusi. Pernottamento a Memphis.

    Località: MEMPHIS
  • UNDICESIMO GIORNO: MEMPHIS

    Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a Memphis.
    Meta di pellegrinaggi per gli amanti della musica, calamita per i turisti che da ogni parte del mondo vengono a rendere omaggio a Elvis Presley presso quella che fu la sua villa, Graceland. Imperdibile anche la visita al National Civil Rights Museum, dove il reverendo Martin Luter King fu assassinato nel 1968, presso il Lorraine Motel, oggi museo: la camera 306, al cui balcone si affacciò Martin Luter King quando fu colpito da un colpo di fucile, è stata lasciata come era.

    Località: MEMPHIS
  • DODICESIMO GIORNO: MEMPHIS – VICKSBURG

    Check out e partenza in mattinata con bus di linea per Vicksburg (tempo di percorrenza 5H ca)
    Pasti non inclusi. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento a Vicksburg.
    Vicksburg è una piccola cittadina che sorge sulle rive del fiume Mississippi. Qui, nel 1863, ci fu una delle battaglie più importanti della Guerra Civile Americana. Dopo la conclusione dell’assedio di Vicksburg, grazie alla sconfitta delle forze confederate, l’Unione riuscì a garantirsi in modo definitivo il controllo del fiume Mississippi e a dare una svolta decisiva alla guerra dividendo permanentemente quello che rimaneva degli stati confederati.
    Come potete immaginarvi sono numerose le attrazioni che ricordano questi eventi. La principale è sicuramente il Vicksburg National Military Park: il grande parco nazionale che celebra l’assedio di 47 giorni della città. Vi potrete trovare ben 1400 siti fra memoriali e monumenti. Solo a titolo esemplificativo sappiate che esiste un memoriale che ricorda i caduti di ogni singolo stato americano e che il Boy Scout Trail, che circumnaviga il parco per la sua interezza, ha una lunghezza di più di 20 chilometri.
    Il Biedenharn Coca Cola Museum può essere una sosta consigliata agli appassionati della nota bibita. All’interno del museo potrete infatti ammirare tutte le evoluzioni e i cambiamenti della Coca Cola durante tutti gli anni della sua storia. Locandine pubblicitarie d’epoca, bottiglie e gadget vari sono esposti all’interno del museo e faranno la gioia di chi non può stare un giorno senza bere un bicchiere dell’amata bevanda con le bollicine.

    Località: VICKSBURG
  • TREDICESIMO GIORNO: VICKSBOURG – NEW ORLEANS

    Mattina a disposizione. Partenza primo pomeriggio con bus di linea per New Orleans (tempo di percorrenza 5 – 6 H ca) Pasti non inclusi. Pernottamento a New Orleans.

    Località: NEW ORLEANS
  • QUATTORDICESIMO GIORNO: NEW ORLEANS

    Giornata a disposizione per visitare la leggendaria New Orleans.
    New Orleans è una delle città più particolari e affascinanti degli Stati Uniti, famosa soprattutto per la musica, l’architettura creola, per il suo pittoresco carnevale – che non ha nulla da invidiare a quello di Rio de Janeiro – e per l’aura di mistero che la avvolge grazie alle sue tradizioni ancora molto sentite legate agli anni dei primi schiavi arrivati dall’Africa.
    È una città molto diversa dalle altre metropoli americane. I ritmi qui sono lenti, tipici degli Stati del Sud come è la Louisiana. Dopo l’uragano Katrina del 2005, che ha distrutto mezza New Orleans, la città sembra ormai aver dimenticato la tragedia ed è tornata alla normalità.
    Il periodo migliore per visitarla è da febbraio ad aprile, quando le temperature sono miti ed è possibile assistere ai festeggiamenti del Mardi Gras e al Jazz Festival, oppure tra settembre e ottobre. L’estate, invece, è torrida e l’inverno molto rigido. Tra le viuzze e le variopinte casette del Vieux Carré o French Quarter riccamente decorate in ferro battuto, vi sembrerà di camminare in un angolo di Europa. Il quartiere francese è il centro storico di New Orleans ed è qui che si concentrano tutti i turisti, ma non solo.
    Come prima cosa da fare è piuttosto insolita, ma molta della storia di New Orleans parte proprio da qui: dai cimiteri della città, a iniziare dal St. Louis Cemetery, scenario del famoso film Easy Rider. Esprimete un desiderio davanti alla tomba di Marie Laveau, la Voodoo Queen di New Orleans, e apprendete l’evoluzione del voodoo, ancora oggi praticato. Tante le diverse usanze cimiteriali e di sepoltura delle diverse “society” in questo cimitero storico che aprì nel 1789. Altro cimitero da non mancare è il Lafayette # 1, la “little city of the dead”. E non mancate di assistere a una messa: nonostante la reputazione di città lasciva, in realtà New Orleans è molto devota e profondamente cattolica. Andare in chiesa è anche ascoltare gospel e osservare la gente locale. La St.Louis Cathedral non è probabilmente l’edificio ecclesiastico più ispirante, ma è la più antica chiesa cattolica degli Stati Unti e il centro della vita spirituale delle città.

    Località: NEW ORLEANS
  • QUINDICESIMO GIORNO: NEW ORLEANS - FINE TOUR

    Check out. Trasferimento libero (non incluso) in aeroporto.

    Località: NEW ORLEANS
  • Al momento non ci sono offerte per questo tour

    Potrebbero interessarti anche

    € 380

    Cuba - 3 GIORNI / 2 NOTTI

    CUBA EXPRESS

    € 580

    Marocco - 8 GIORNI 7 NOTTI

    MAROCCO LE CITTA' IMPERIALI

    € 790

    Giordania - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    I TESORI DELLA GIORDANIA E IL MAR MORTO

    € 900

    Stati Uniti - 9 GIORNI - 8 NOTTI

    USA OVEST FLY & DRIVE

    € 970

    Stati Uniti / Canada - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    USA EST FLY & DRIVE

    € 1.900

    Sudafrica - 8 GIORNI - 7 NOTTI

    MERAVIGLIE DEL SUD AFRICA

    € 1.950

    Perù - 12 giorni - 11 notti

    PERU ON THE ROAD

  • South SPIRITO LIBERO
    14 giorni / 13 notti
     dal 01/01/2022 al 31/12/2022
    partenze libere
    quota a persona in camera doppia Da € 1.100 (solo tour)

    Quota voli intercontinentali su richiesta.

    Le quote comprendono:

    •         Pernottamenti in hotel con trattamento di solo pernottamento
    •         Bus di linea

    Le quote non comprendono:

    •         voli intercontinentali
    •         visto di ingresso
    •         Trasferimenti da/per aeroporto
    •         pasti non indicati
    •         bevande ai pasti
    •         extra in genere
    •         mance
    •         Pacchetto ZERO PENSIERI € 55 a persona obbligatorio
    •         Assicurazione annullamento facoltativa 4% del valore del viaggio
  • Stati Uniti - Informazioni Utili


    Località raggiunte dal tour

    Austin
    Descrizione: Austin è la capitale del Texas, il grande stato celebre per i cowboys e i loro rodei, per i pozzi petroliferi e per le esplorazioni spaziali, che come ci insegna il cinema hollywoodiano partono da Houston. Ma sebbene ne sia la capitale, possiamo affermare che Austin sia un po’ fuori schema rispetto al suo stato, che è meglio rappresentato nella sua essenza dai piccoli insediamenti tra le lande sconfinate e, fra le grandi città, probabilmente dall’accoppiata Dallas – Forth Worth.
    Austin è stata fin dalle sue origini una città alternativa, a lungo definita hippie, dominata dalla musica dal vivo, dalle arti di strada. Se deciderete di fare tappa nella capitale sappiate quindi che vi aspettano socialità, allegria e divertimento.

    Dallas
    Descrizione: Dallas, soprannominata the Big D, è la terza città più popolosa del Texas situata nella parte nord-est dello stato. Il ponte Margaret Hunt Hill si estende sopra il fiume Trinity. In città si trovano sia grattacieli moderni che edifici storici. Il clima è subtropicale con estati calde e umide, le altre stagioni hanno un clima mite un po’ più freddo in inverno. Tenete presente che sono possibili piogge anche di forte intensità. L’area metropolitana si chiama Metroplex e comprende le cittadine satellite intorno a Dallas e Fort Worth (grande città nei dintorni, spesso abbinata a Dallas).

    Houston
    Descrizione: Siamo nel sud-est del Texas nella sua città più popolosa nonché la 4° più grande d’America. È soprannominata “Capitale energetica del mondo” per le sue molteplici aziende legate a questo settore.
    Houston è sorta nei pressi dell’Allen’s Landing (tra Main St. e Fannin St.), un’area nel downtown prossima alla confluenza dei fiumi Buffalo Bayou e White Oak Bayou.
    Nelle sue immediate vicinanze si trova l’omonimo parco (1005 Commerce St.).
    Il clima è subtropicale con estati lunghe, caldo-umide alternate ad inverni miti. Sono possibili tornado e piogge consistenti. Il Texas ha avuto diverse capitali e dal 1837 al 1839 questo ruolo è stato ricoperto da Houston.
    La città deve il suo nome a Sam Houston, che fu presidente della repubblica del Texas dopo l’indipendenza dal Messico.

    Memphis
    Descrizione: Musica, gli afro-americani, il fiume Mississippi, o meglio ……… rock’n roll, soul & blues, poi lo schiavismo, i diritti civili e l’industria del cotone, ed ancora il grande fiume, ”The Old Man River”, “Father of Waters o “The Great Muddy”. Ecco cosa mi balza in mente quando penso a Memphis, ma questa città ha altro da offrire… andiamo subito a scoprirla!

    New Orleans
    Descrizione: Situata proprio sulla punta dello stivale formato dalla Louisiana, New Orleans si trova tra il Lago Pontchartrain, una vasta distesa d'acqua salata poco profonda che segna l'estremità settentrionale della città, e un'ansa del fiume Mississippi a forma di menisco. Le parti originali della città, che sono anche le più visitate, sono parallele alle sponde settentrionali del fiume. Le indicazioni 'upriver' (a monte del fiume) o 'downriver' (a valle del fiume) sono relative al flusso dell'acqua, che si snoda in maniera irregolare verso tutti i punti cardinali. Il Mississippi e il Lago Pontchartrain forniscono altre indicazioni quali 'riverside' (lungofiume) e 'lakeside (lungolago). Prima di Katrina, New Orleans vantava una scacchiera di quartieri di prosperità ed etnie diverse - bastavano spesso pochi passi per andare da un getto a una ricca zona residenziale. All'estremità più orientale del centro della città, che ha la forma di una mezza luna, c'è il cuore della città antica, il French Quarter (quartiere francese), che essendo stato costruito su un terreno rialzato è stato in gran parte risparmiato dall'inondazione. A sud-ovest, Uptown comprende il Garden District, le università e le eleganti ville lungo la linea tramviaria di St Charles Ave, che conduceva alla zona di Riverbend ma che è stata mandata fuori servizio dall'uragano. (Oggi è però di nuovo in servizio). I faubourgs (quartieri) più antichi confinano con l'affollato French Quarter; a est, il Faubourg Marigny attira folle di anticonformisti, perlopiù omosessuali, mentre più giù lungo il fiume c'è Bywater, un fiorente ritrovo per artisti in un distretto altrimenti marginale. Entrambi sono scampati all'inondazione, ma hanno subito molti danni a causa del vento. Il più malandato Faubourg Tremé, a nord del Quarter, è un quartiere nero noto per la sua musica; alle sue spalle si estendono Mid-City, Gentilly e Lakeview, zone residenziali che hanno subito il peggio dell'inondazione. Il più colpito è stato il Lower Loyola Ward, un quartiere povero completamente distrutto dall'acqua. Il New Orleans International Airport (MSY) si trova a 18km a ovest del centro città, a Kenner; treni e autobus condividono il New Orleans Union Passenger Terminal ('Union Station') su Loyola Ave, nel Central Business District (CBD), tra il French Quarter e la zona di Uptown. Ad Ovest di New Orleans ci sono le zone paludose abitate dai Cajun, una popolazione rurale che parla un patois francese e che dipende ancora dalle risorse naturali delle paludi per la propria sopravvivenza. La controparte spagnola dei Cajun, gli Isleños, vivono in villaggi di pescatori lungo la costa a sud di New Orleans. A monte, lungo il fiume Mississippi, le piantagioni di zucchero risalenti a prima della guerra civile richiamano visitatori che rimangono a bocca aperta davanti alle eleganti abitazioni signorili. L'occasionale capanna per schiavi serve da monito per ricordare il modo in cui veniva guadagnata tutta quella ricchezza.

    San Antonio
    Descrizione: Nel cuore del vastissimo stato del Texas, più precisamente nella contea di Bexar, sorge questa interessante città abitata da poco più di 1.400.000 persone . San Antonio, il cui nome viene proprio dal Santo di Padova, è il secondo centro urbano più grande del Texas ma, rispetto alle altri grandi metropoli come Dallas o Houston, ha saputo mantenere in vita il suo passato, anche attraverso una migliore conservazione di edifici e dimore storiche.
    L’influenza spagnola è tutt’ora molto marcata, furono proprio gli esploratori iberici i primi a giungere in queste terre, allora abitate dalla tribù Payaya, il 13 giugno 1861, proprio nel giorno di festa in onore di Sant’Antonio. Pochi anni dopo, nel 1709, il missionario Padre Antonio de Olivares giunse in loco e decise, con il benestare del Re, di fondare un insediamento e di avviare contestualmente una missione di civilizzazione.

    Vicksburg
    Descrizione: Vicksburg è una città degli Stati Uniti d'America, capoluogo della contea di Warren, nello Stato del Mississippi. È situata a circa 377 km a nord di New Orleans lungo i fiumi Mississippi e Yazoo, e si trova a circa 65 km a ovest di Jackson, la capitale dello Stato.

Condividi su: